Le donne in carriera devono spesso rapportarsi con un superiore, lavorando alle dipendenze di qualcun altro. Non è di certo facile, però, subire critiche e dover sempre rendere conto del lavoro svolto, specialmente se il capo ha una certa autorità.

Per le donne in carriera mantenere alto il livello di autostima è quindi fondamentale, per evitare che anche il minimo scambio di opinioni possa scatenare una reazione a catena, impedendo di realizzarsi professionalmente.

In casi come questi, quando si ricevono critiche e vengono messe in dubbio le proprie capacità lavorative e competenze, bisogna avere calma, sangue freddo ma, cosa più importante, non bisogna avvilirsi rischiando di perdere la propria autostima.

Ma c’è un rimedio per poter invertire la rotta, seguendo alcune piccole regole. La prima è quella di fare domande, cioè chiedere delucidazioni ogniqualvolta si hanno dei dubbi sul lavoro da svolgere, in particolare quando si è di fronte al primo lavoro. Ma bisogna anche sapere che non sempre a ogni domanda si riceve una risposta certa e adeguata.

Altro consiglio è quello di non abbandonare, o semmai riscoprire, quella curiosità di scoprire e imparare che si ha da bambini, perché mostrare ambizione e disposizione a lavorare in team denota grande professionalità. Per questo bisogna anche provare nuove sfide e accettare eventuali cambiamenti.

Altro punto: bisogna essere consapevoli che nessuno è perfetto e tutti commettono degli sbagli, e ricordare che è soprattutto dagli errori che si impara. Saper andare oltre il lavoro, suggerendo nuove idee o stratagemmi per rendere più efficiente l’azienda è altrettanto importante. Così facendo si avranno delle gratificazioni che faranno aumentare l’autostima.

Mai aspettare la consegna di un lavoro svolto per sapere se il risultato è positivo. Meglio fissare delle tappe intermedie in modo da sapere per tempo i punti di forza e di debolezza del progetto. Un aiuto potrebbe anche arrivare dai colleghi, infatti, creare un buon rapporto con loro in modo da avere il giusto supporto nei momenti di sconforto è decisivo.

Per le donne in carriera, inoltre, è importante assumere atteggiamenti e comportamenti che aiutano ad apparire, agli occhi altrui, più sicure. Stiamo parlando, in particolare, del vestire bene, assumere un atteggiamento e una postura adeguati, essere amichevoli e guardare negli occhi gli interlocutori. Anche qui si crea una reazione a catena, perché nel momento in cui ci si mostra più sicuri, si inizia anche a crederci.

Altro accorgimento è quello di valutare per tempo se il lavoro che si svolge è attinente alle aspettative. Ultimo passo che per raggiungere la giusta autostima è quello di celebrare i successi raggiunti sul lavoro, perché questo darà la spinta necessaria per affrontare gli impegni successivi.

Fonte: Thedailymuse