Il fatto che il fumo fosse dannoso per la {#salute} era già più che noto, quello su cui però nessuno ancora aveva puntato l’attenzione è che a essere maggiormente colpite fossero le donne. Il dato assume ancor più rilevanza considerando che gli effetti nocivi del tabacco hanno un impatto cinque volte maggiore che negli uomini.

I dati sono emersi durante la presentazione di uno studio condotto da un team di ricerca italiano, avvenuta in occasione del congresso della Società Europea di Cardiologia a Parigi. In particolare si parla di {#malattie cardiovascolari}, risultati appunto cinque volte superiori che nei soggetti maschili.

L’indagine non ha riguardato però soltanto sigarette e tabacchi, ma ha analizzato anche gli effetti negativi sul corpo femminile che possono avere negli anni le sostanze alcoliche. Coinvolti nella ricerca sono stati 3587 soggetti, rispettivamente 1.893 donne e 1694 uomini, appartenenti a Finlandia, Francia, Italia, Paesi Bassi e Svezia.

I rischi di patologie cardiovascolari tendono a essere sottovalutati dalle donne, tra le quali è in crescente aumento il consumo di alcolici e tabacchi. Questo sta portando a un cambiamento degli equilibri delle aspettative di vita. Se per quanto riguarda l’età potenzialmente raggiungibile resiste il predominio femminile con l’82,4% (a fronte del 76,4% maschile), questi ultimi sembrano ora vantare un maggior numero di anni in salute (l’85% contro l’80% delle donne).