Rimandato a data da destinarsi anche il programma di Maurizio Belpietro. Sembra non avere fine quest’assestamento in ambito informativo della Rai. Dopo la pausa, decisa a causa della par condicio elettorale, la TV di stato italiana sta cercando di risistemare i palinsesti, cercando di offrire consueti e nuovi approfondimenti.

Ma alcuni di questi sono saltati. È stato il caso di Daria Bignardi, il cui “L’era glaciale”, tanto atteso e tanto discusso, dati anche i disguidi accaduti prima del break natalizio, non andrà più in onda, almeno per questa stagione televisiva.

Stessa sorte per il programma di Maurizio Belpietro, “Un giorno da pecora“, che ha risentito anch’esso di questo improvviso blocco delle trasmissioni d’approfondimento. “Un giorno da pecora” doveva andare in onda giù nei primi mesi di quest’anno, ma tra slittamenti e perplessità varie degli inizi, dato che Belpietro non ha mai fatto grande audience al contrario della Bignardi, sembrava che ad aprile finalmente si sarebbe partiti. Così non è stato.

Belpietro ha commentato a Radio 2:

Il mio programma su Rai Due? Se ne parlerà la prossima stagione. Con la par condicio sono stati interrotti tutti i programmi, il mio sarebbe dovuto partire ad aprile per finire a maggio. Nemmeno il tempo di tre puntate. Se ne riparlerà per la prossima stagione.