Si potrebbe intitolare “il mio grosso grasso matrimonio inglese” il sondaggio condotto in Inghilterra su tremila neo-spose, e riportato dal Daily Mail online.

Una sposa su 5 prende ben 10 chili nel primo anno di matrimonio, un dato che non può che allarmare tanto le aspiranti spose quanto i futuri mariti…

Un portavoce di Yakult, l’azienda che ha commissionato il sondaggio, spiega così questo particolare fenomeno:

Per mesi perdere peso e arrivare in perfetta forma al loro matrimonio è la cosa più importante per le aspiranti spose. Poi, improvvisamente, si dimentica la linea e, a volte, si recupera il tempo perso mangiando nei viaggi di nozze! Per alcune diventa anche difficile curare il proprio aspetto quando si rilassano nella loro routine e si dimenticano le piccole cose che si usava fare prima per assicurarsi di essere al meglio per il proprio partner.

Per molte mangiare è la giusta ricompensa dopo i sacrifici fatti per essere bellissime e in forma nel grande giorno del sì. Per un quarto di loro è la conseguenza di una vera e propria depressione “post fiori d’arancio”, perché d’improvviso si è fermata la macchina organizzativa che riempiva le giornate tra scelta dei fiori, taglio dei nastrini per le bomboniere, assaggi della torta, lista degli invitati e chi più ne ha più ne metta. Il 42% delle intervistate ammette candidamente di lasciarsi andare ai piaceri della tavola, mentre il 22% addirittura ritiene di poter mangiare “di tutto e di più”, non avendo più la necessità di conquistare il principe azzurro.

Dov’è finito il gusto di essere in forma prima di tutto per se stesse? Non importa essere signore, signorine, con o senza anello al dito: prendersi cura di sé è un piacere prima ancora che un dovere. E cosa succederà quando gli anni di matrimonio aumenteranno, la routine si stabilizzerà e aumenteranno gli impegni tra lavoro, figli e marito a cui pensare?

Sicuramente il piacere di scoprire la quotidianità con il propio marito non ha prezzo, e nemmeno cucinare manicaretti per lui sfidando l’insuperabile ragù della suocera, però bisogna stare attente a evitare che, in breve tempo, il marito non riconosca più la propria sposina.

In realtà, stando a uno studio, questa volta americano, gli uomini, aspettano un anno in più a lasciarsi andare, ossia tra il primo e il secondo anno di matrimonio. Tra gli “sposati” il numero di individui in sovrappeso è due volte maggiore rispetto al gruppo dei single, perché fanno di solito meno sport e trascorrono più tempo davanti al computer o alla TV.

Per fortuna il 50% degli uomini intervistati in UK ha ammesso di voler mettersi a dieta insieme alla propria sposa. Un bel gesto d’amore. Meglio mettere peperoncino nel rapporto, alimentare il dialogo e nutrirsi di piccole sorprese fatte e ricevute ogni giorno.

Voi che ne pensate? Siete d’accordo con chi considera il matrimonio la culla dell’amore o con chi lo vede come la via breve per il divano con annesse pantofolaie con tanto di bigodini, crema verde sul viso e barattolo di Nutella in mano?