Sembra proprio che gli italiani siano più interessati ai gusti sessuali che ai successi delle giovani promesse musicali. Solo un mese fa, dopo la pubblicazione di alcune foto che ritraevano Marco Carta nudo, è nato una sorta di sondaggio per scoprire se il cantante sia gay. Oggi è, invece, il turno del collega Marco Mengoni, protagonista dell’ultima fatica canora del rapper Fabri Fibra che nel suo brano dice:

Secondo me Mengoni è gay ma non può dirlo.

La notizia sta chiaramente facendo il giro del Web, anche perché i fan di Mengoni hanno subito creato una pagina di Facebook per tutelare il loro idolo da queste affermazioni false, almeno secondo loro. Sembra che sia già in atto una raccolta di firme che mira a censurare il brano incriminato, dal titolo “Non ditelo“, che a dirla tutta in certi momenti cade un po’ troppo nel turpiloquio.

Sebbene il vincitore di “X-Factor” abbia dichiarato di divertirsi nel non rivelare ai giornalisti le sue preferenze sessuali, il fondatore della sua pagina ufficiale di Facebook ha pubblicato un messaggio molto diretto che parla di conseguenze legali:

Mi pare giusto assicurarvi che quello che è successo oggi non finisce qui, con la nostra rabbia e le risate di mercanti di merce scadente. State sicuri che prenderemo provvedimenti, per vie legali, con la civiltà che qualcuno, a quanto pare, non conosce.

Fabri Fibra, dal canto suo, si difende sempre attraverso Facebook sostenendo di non essere omofobo. Intanto ha raggiunto il suo scopo, far parlare di sé e soprattutto attirare l’attenzione, anche se è il giovane stesso ad affermare di voler denunciare quello che a suo parere è un mondo di finzione.

Dico la verità: non mi considero un omofobo… Nei testi metto tonnellate di scenette, di cose che vedo, che sento, che interpreto… Non ho proprio niente contro il mondo gay, ci vivo in mezzo, ci lavoro, lo conosco pur non facendone parte. Scrivo su tutto quello che mi circonda, tutto. Se Mengoni si è offeso, mi spiace, non era quella l’intenzione.

Vediamo Marco Mengoni in alcune immagini online nel suo sito ufficiale.