Tom Cruise è solo l’ultimo di una lunga lista di VIP facenti parte dell’organizzazione-setta Scientology, considerata da molti la causa del divorzio con Katie Holmes, che oggi torna alla ribalta grazie a The Master, film in mostra al Festival del Cinema di Venezia 2012 e in corsa per il Leone d’Oro.

Galleria di immagini: Tom Cruise con Suri a New York

L’attore famoso per Mission Impossible ha visto la pellicola, e sebbene non vi siano ancora conferme ufficiali su cosa ne pensi, secondo i più maligni pare che Tom Cruise non ne sia rimasto molto soddisfatto, facendo eco a parte della critica che si era detta delusa. L’obiettivo di The Master, diretto da Paul Thomas Anderson, è quello di raccontare le origini storiche della setta che oggi vanta proprietà per 300 milioni di dollari ed è guidata da David Miscavige.

Un’organizzazione che oltre a contare oltre 500.000 “seguaci” in tutto il mondo secondo dati aggiornati al 2011, raccoglie tra le proprie fila diversi personaggi famosi: non solo Tom Cruise quindi, ma anche VIP come John Travolta, Kirstie Allen (che ha più volte ringraziato Scientology per i suoi insegnamenti), Lisa Marie Presley, Pricilla Presley e Juliette Lewis. Certi casi sono davvero estremi, come quello di Jason Lee, cui matrimonio finì nel 2010 proprio a causa della setta.

Trattandosi però di un’organizzazione estrema, non sono mancati gli abbandoni o le pesanti critiche da parte di altri personaggi famosi. Se ne ricorda uno in particolare, quello dell’altra ex moglie di Tom Cruise, Nicole Kidman, che decise di abbandonare Scientology per evitare che i figli venissero educati a tali principi. Esattamente come quanto è accaduto con Katie Holmes, che ha messo sempre più in luce come l’agente delle missioni impossibili sia letteralmente assuefatto dal culto: nelle sue casse ha già versato oltre due milioni di dollari.

Fonte: VivaCinema