Si presenta come un lussuoso complesso residenziale ma somiglia più ad un museo che ad un albergo di lusso; si tratta dell’Atelier sul Mare di Antonio Presti, una struttura unica al mondo nei pressi di Cefalù a Castel di Tusa, provincia di Messina.

Le stanze a disposizione sono delle vere e proprie installazioni dove la fruizione dell’opera d’arte è totale, basta sceglierne una seguendo la propria inclinazione, letteraria o materica, o d’altro tipo, la scelta è vasta e soddisfa ogni esigenza.

Che il tema sia il nome di un “poeta” o di un “elemento”, la stanza, abbraccia il visitatore introducendolo sin dalla porta d’ingresso in un’esperienza differente da quella del dormire in una lussuosa camera d’albergo.

Molti gli artisti che hanno prestato la loro sapienza e creatività per allestire queste camere d’arte, come lo scultore Mario Ceroli che ripropone il suo noto trattamento del legno in forma lamellare nella stanza la bocca della verità, o Hidetoshi Nagasawa che incentra il suo lavoro sulla meditazione, producendo un luogo sacro polifunzionale, la stanza mistero per la luna. Oppure la suggestiva Stanza del profeta, che costituisce l’omaggio di Antonio Presti all’opera di Pierpaolo Pasolini.

In questa opera artistica, la porta, emblema di uno spazio attraverso il quale si accede ad una verità più grande è una sorta di ponte levatoio che si abbatte lentamente e sulla quale è incisa una poesia del poeta. Calpestando le parole, secondo un gioco metaforico e dissacrante, si entra nella stanza dove gli specchi sono disposti in maniera tale da spaesare il fruitore conducendolo nella camera da letto vera e propria.

Qui, il contrasto materico lascia spazio al riposo del viandante.

Uno spazio scevro di elementi architettonici funzionali ma ricco di suggestive ambientazioni da “Mille e una notte”.

Per questa multisignica stanza hanno collaborato gli artisti Dario Bellezza, Adele Cambria e lo stesso Antonio Presti.

Il costo giornaliero per godere di questa particolare camera d’arte varia dalle 130 alle 170 euro dell’alta stagione.