Quando termina una storia d’amore, arriva il momento di raccogliere tutti i cocci che sono andati in frantumi per poi ripartire da capo. Restare in casa, o peggio ancora, ripercorrere luoghi e spazi in cui si sono condivisi dei momenti e delle emozioni con quello che è stato il proprio partner, non è sicuramente la scelta più giusta e sensata da compiere.

Cosa c’è di meglio, allora, di un bel viaggio da organizzare, magari anche all’ultimo minuto, per staccare la spina per qualche giorno e fuggire metaforicamente e fisicamente da tutto e da tutti? Il viaggio si può organizzare anche con delle amiche, chiaro, ma partire da sole non dovrebbe mai essere una possibilità da scartare.

Non si tratta di scappare: i problemi resteranno lì dove sono quando si farà ritorno a casa. Si tratta piuttosto di prendersi un momento per realizzare nel modo meno traumatico possibile che un amore è finito, per recuperare la lucidità necessaria per ripartire alla grande con la propria vita e per digerire la probabile delusione che scaturisce naturalmente al termine di una storia.

Tra i posti più gettonati in cui un neo single dovrebbe recarsi, ci sono di sicuro i classici luoghi in cui si arriva con il solo scopo di divertirsi in modo sfrenato – pensiamo alle Baleari (Formentera e Ibiza su tutte), a Mykonos oppure a città come Barcellona.

Se il divertimento esagerato è da scartare e si cercano piuttosto luoghi in cui immergersi nella cultura, un’ottima meta potrebbe essere rappresentata da città come Praga, Madrid oppure, restando in Italia, ai tanti luoghi che permettono di rilassarsi circondati dalla natura. E perché no, un’altra idea potrebbe essere quella di prenotare un soggiorno in qualche località termale oppure in una spa.

Il consiglio, non troppo scontato, è che ci si rechi in un posto in cui non si è mai state con il partner, a meno che non si abbiano tendenze masochistiche e ci si voglia fare davvero molto male. Meglio andare in posto neutrali, mai frequentati: facce nuove, vita nuova.