Non avete ricevuto una sola offerta di lavoro bensì due? In tempi di crisi economica come quello attuale potete innanzitutto ritenervi parecchio fortunate, visto che non è una cosa che capita così spesso. Dopo l’entusiasmo iniziale, dovrete però affrontare una scelta, che può rivelarsi meno scontata di quanto si pensi e non è dovuta unicamente alla eventuale retribuzione.

Per fare la scelta giusta quando vi trovate di fronte a una doppia offerta di lavoro, dovete infatti tenere in considerazione diversi fattori. Ecco alcuni consigli per prendere la decisione migliore e non pentirsene poi in seguito, soprattutto nel caso entrambe le proposte lavorative siano valide e allettanti.

La prima mossa da compiere è quella di prendere carta e penna, o in alternativa va bene anche una pagina di Word sul computer, ed elencare pro e contro di entrambe le offerte di lavoro. Proprio come si può fare quando si tratta di scegliere tra due potenziali fidanzati. Se una professione può offrire maggiori incentivi da un punto di vista economico, l’altra offerta può mettere sul tavolo altri fattori importanti, come la maggior vicinanza a casa, la flessibilità degli orari e la possibilità di conciliare meglio gli impegni famigliari. Bisogno poi tenere conto anche di altri fattori, come le vacanze o gli straordinari pagati, l’ambiente lavorativo o gli stimoli di crescita per le proprie capacità e competenze professionali.

Una cosa fondamentale, e che nessuna lista può giudicare in termini oggettivi, è poi la soddisfazione personale. Quanto un determinato lavoro, o una determinata posizione, possano darvi gratificazione professionale e possano essere in linea con ciò che amate davvero fare. Un aspetto essenziale, che va ben oltre la semplice lista di pro e contro. Dovete inoltre valutare se siete in un momento della vostra vita in cui volete avere una professione più rilassante e con minori responsabilità o, al contrario, volete qualcosa di più stimolante e che rappresenti per voi una sfida: anche questo elemento può rivelarsi importante nella decisione tra due offerte diverse. Tra gli elementi che vanno presi in considerazione, ci sono poi le vostre riflessioni personali. Le impressioni “a pelle” che avete avuto quando avete fatto il colloquio di lavoro o l’idea che vi siete fatti dell’ambiente di lavoro.

Un altro elemento assolutamente da non trascurare è l’importanza e la stabilità della compagnia, anche in prospettiva futura. Va considerato quale può essere il potenziale dell’azienda, se può fornirvi adeguate garanzie e possibilità di avanzamento di carriera. Un modo per farlo è quello di cercare il maggior numero possibile di informazioni sulla compagnia, andando eventualmente a contattare gli altri impiegati; un social network come LinkedIn al proposito può tornarvi molto utile.

L’ultimo consiglio è quello di consultarvi con i familiari, gli amici e le persone a cui tenete di più. Sono loro che potrebbero rivelarsi fondamentali per far pendere l’ago della bilancia verso un lavoro o verso l’altro.

Fonte: LiveStrong