Barbara D’Urso e Paola Perego, in rigoroso ordine alfabetico. In attesa della discesa in campo di Maria De Filippi, parte da qui la “carica” delle primedonne Mediaset per la nuova stagione televisiva.

La prima, Barbara, dopo i successi di Mattino Cinque e Pomeriggio Cinque si è aggiudicata la conduzione del contenitore domenicale di Canale 5 che si chiamerà, ovviamente, Domenica Cinque, sostituendo proprio Paola, alla quale è stato affidato il nuovo promettente reality dell’ammiraglia Mediaset: La tribù, Missione in India. Un avvicendamento che non è stato esente da polemiche e colpi di scena.

Ci ha pensato la D’Urso, per prima, ad accendere il fuoco, dichiarando di aver promesso ai figli che nella sua Domenica non ci sarebbero stato spazio per le volgarità. Un’insinuazione bella e buona, secondo la Perego, che ha prontamente minacciato, per bocca del suo agente Lucio Presta, di rinunciare alla conduzione della Tribù, se non fosse intervenuta Mediaset a difendere la sua professionalità.

Il tempo di qualche gossip e qualche rumor sulle nuove strategie di palinsesto Mediaset e tutto è tornato tranquillo. La Perego, in TV, Sorrisi e Canzoni, si è detta soddisfatta per la difesa ricevuta dall’azienda, che ha definito le parole della D’Urso “un eccesso di esternazioni personali”.

La futura conduttrice di Domenica Cinque, sempre sullo stesso settimanale, ha detto di pensare solo all’inizio del suo nuovo programma e ha fatto il suo in bocca al lupo alla Perego per la conduzione del reality. Insomma tutto e bene quel che finisce bene. Almeno fino a quando non ricomincia.