La sensibilizzazione verso forme alternative all’automobile per lo spostamento è uno dei temi caldi degli ultimi anni, tanto che le aziende sembrano proporre oggetti che si muovano in questa direzione. Un prodotto molto interessante è a questo proposito la E+ Electric Bike, che si presenta come la bicicletta elettrica più avanzata mai costruita.

La caratteristica fondamentale di questo velocipede è il motore elettrico, alimentato secondo un nuovo progetto di proprietà della EMS (Electric Motion Systems) con una potenza di 750 wat. Un motore brushless a magneti permanenti con un microprocessore integrato che invia continuamente informazioni alla console presente sul manubrio, costituito da 30 batterie NiMH organizzate in sei gruppi di cinque celle. Proprio grazie ad esse dovrebbe garantire autonomia per una distanza pari a 32-64 km.

Una ricarica completa ad una presa a muro 110v dura da quattro a sei ore e consuma meno di 0,03 euro.

C’è poi un monitor LCD dal quale pilota può visualizzare una miriade di informazioni come velocità, distanza percorsa, la capacità della batteria e selezionare 19 diverse modalità di pedalata che vanno dal solo utilizzo del motore elettrico alla normale pedalata non assistita.

Questo modello è disponibile in sei variazioni sul tema della mountain bike ad un prezzo di 3.495 dollari.