Donna Summer è morta questa mattina, all’età di 63 anni, a causa di un cancro. Da tempo la cantante pare stesse lottando contro il male, nonostante lo tenesse nascosto e cercasse di mostrarsi sempre al meglio anche agli amici più intimi. Una donna forte la Summer, che aveva rivoluzionato la musica mondiale. Al momento della morte si trovava in Florida.

Donna Summer è stata un’interprete significativa negli anni ’70: vincitrice di ben 5 Grammy Awards nella sua carriera, in quegli anni fu conosciuta soprattutto per hit come Last Dance, Hot Stuff e Bad Girls, canzoni che resteranno impresse per sempre nell’immaginario collettivo e non solo dei suoi fan.

Galleria di immagini: Donna Summer

La carriera di Donna Summer era proseguita anche negli anni ’80, con i capolavori She Works Hard for the Money e This Time I Know It’s for Real.

Lei e il suo produttore Giorgio Moroder erano stati in grado di influenzare gran parte della musica successiva, da David Bowie ai Duran Duran. Per quanto riguarda la vita privata, la Summer era sposata con il solista dei Brooklyn Dreams Bruce Sudano dal 1980, con il quale aveva avuto due figlie.

La sua verve, la sua voce, la sua grande carica resteranno nel cuore di chi l’ha ascoltata almeno una volta e l’ha amata. Tutti possono immaginarla ora in quell’ultima danza, come il titolo di una delle sue hit più celebri, e come spesso accade per gli artisti il suo ricordo sopravviverà alla malattia che l’ha uccisa.

Fonte: TMZ.