Dopo dieci giorni di ricovero all’Ospedale San Raffaele di Milano è morta questa mattina, poco prima delle 13, Sandra Mondaini. L’ex soubrette e attrice non si era più ripresa del tutto dopo la morte del compagno di una vita Raimondo Vianello, avvenuta solo cinque mesi fa.

Proprio da quel drammatico 15 aprile, infatti, Sandra era stata ricoverata in più occasioni per dei controlli o dei malori al San Raffaele e alla clinica San Rossore di Pisa.

Lì era stata seguita e accudita dal suo medico di fiducia e dalla famiglia di filippini che, insieme al suo Raimondo, aveva adottato molti anni fa. E così, all’età di 79 anni, Sandra Mondaini lascia un vuoto incolmabile nella vita dei suoi cari familiari, ma anche nel mondo dello spettacolo e della TV, di cui resterà sempre un’icona intramontabile.

Proprio per il loro mestiere comune aveva conosciuto, nel 1958, Raimondo Vianello con il quale si era sposata quattro anni dopo condividendo un’intera vita insieme. Coppia nella vita e coppia in TV, Sandra e Raimondo avevano conquistato tutte le famiglie italiane con il loro “Casa Vianello“, che tutti ricorderanno per molto tempo ancora.