Si è spento a Los Angeles, all’età di 91 anni, il produttore Dino De Laurentiis, conosciuto nel mondo del cinema per aver prodotto veri e propri capolavori tra i quali “Hannibal” di Ridley Scott, un paio di film di Federico Fellini, “I tre giorni del Condor” di Sidney Lumet, “Il giustiziere della notte” di Michael Winner e tanto, tanto altro.

Quello di De Laurentiis era uno dei nomi italiani più famosi nel mondo, egli era infatti stimato sia nel Bel Paese che a Hollywood soprattutto per la sua voglia di pensare sempre in grande.

Non sono mancati i momenti difficili per lui, e veniva spesso guardato con sospetto dagli altri colleghi d’oltre oceano, ma ogni volta si risollevava e riusciva a rientrare con forza nel mondo del cinema sfornando nuove idee sempre sorprendenti. Nella sua carriera De Laurentis ha fatto anche l’attore, tra i suoi esordi viene ricordato quello nel film “Troppo tardi t’ho conosciuta” del regista Emanuele Caracciolo.

Scompare dunque un gigante, con una grossa perdita per il cinema internazionale.