Clint Eastwood sta lavorando al suo nuovo film, il remake di È Nata Una Stella, per il cui ruolo da protagonista il regista aveva scelto Beyoncé.

Ma sul set qualcosa sembra essere andato storto. Su Variety, infatti, Clint Eastwood ha annunciato che Beyoncé ha lasciato il cast di È nata una stella. Il regista di Gran Torino e J. Edgar ora cerca una sostituta; ma manca anche il nome della star maschile del film.

Galleria di immagini: Clint Eastwood

Nei mesi precedenti, infatti, tra i nomi in lizza per il ruolo da protagonista maschile era sorto quello di Tom Cruise. Non solo: si erano fatti i nomi di Leonardo di Caprio, Johnny Depp, Christian Bale e di Bradley Cooper, quest’ultimo con più probabilità di essere scelto tra i candidati.

Per la sostituta di Beyoncé, invece, si parla già di Esperanza Spalding, giovanissima jazzista statunitense, con ben quattro album all’attivo. In altre parole, dopo mesi di preproduzione e organizzazione del set, Eastwood è al punto di partenza: al momento non ha né il protagonista né la protagonista del film.

La versione di Eastwood di È Nata Una Stella è la quarta nella storia. Il film più antico risale al 1937, girato da William Wellman e interpretato da Janet Gaynor e Fredrich March. Nel 1954, George Cukor gira il remake, che aveva per protagonisti i volti di Judy Garland e James Mason. Infine, nel 1976, Barbra Streisand e Kris Kristofferson girano il terzo remake diretto da Frank Pierson.

Ora anche Eastwood si accinge – anche se sembra ancora in alto mare – a girare la sua versione della storia sul lato oscuro di Hollywood, sull’ascesa, il delirio e la solitudine che molti attori devono vivere, divorati dalla macchina cinematografica.

Fonte: CoomingSoon