E.T., capolavoro di Steven Spielberg, compie trent’anni.

Era l’ottobre del 1982 quando l’alieno E.T. approdò nei cinema di tutto il mondo. Steven Spielberg stava operando una rivoluzione all’interno del genere sci-fi: probabilmente era la prima volta che un extraterrestre veniva rappresentato con un lato umano, dolce, in grado di attirare chiunque.

Galleria di immagini: E.T.

E.T., vero e proprio romanzo di formazione, divenne l’emblema della fantasia dei bambini, della loro capacità di immaginare e della loro inclinazione ad accettare anche chi è diverso e vive ad anni luce da noi – sia in senso letterale che metaforico. Il film sull’alieno lontano da casa ricevette nove nomination e quattro premi Oscar: Miglior Sonoro, Miglior Montaggio Sonoro, Migliore Colonna Sonora e Migliori Effetti Speciali – quest’ultimo al nostro compianto Carlo Rambaldi.

Spielberg colpì nel segno, riuscendo a costruire un mito che ancora oggi perdura e che sembra destinato a essere immortale. Per questo motivo, in occasione del trentesimo compleanno del film, negli Stati Uniti la Fathom Events ha organizzato una notte nei cinema per una proiezione digitale del film di Spielberg.

La proiezione si terrà la notte del 3 ottobre e riguarderà solo alcuni cinema sparsi per il territorio statunitense. L’evento sarà seguito dall’uscita del blu-ray il 9 ottobre. Per ora, l’Italia rimane a bocca asciutta: la speranza è che un evento simile possa prendere piede anche nel nostro Paese che, di sicuro, tributerebbe i migliori onori al grande film di Spielberg.

Fonte: CoomingSoon