Certamente tiene la camera in disordine ed è estremamente antiestetico, ma il letto sfatto è amico della salute e nemico delle allergie. Ad affermarlo è uno studio condotto dalla Kingston University e riportato da Agi Salute.

Secondo quanto è emerso dalla ricerca, un letto può ospitare ben 1,5 milioni di acari della polvere, lunghi poco meno di un millimetro. Questi, che si alimentano delle minuscole scorie della nostra pelle, producono allergeni che possono venir inalati nel sonno, allergeni pericolosi soprattutto per chi soffre di allergie.

Gli acari hanno bisogno di umidità e calore e proliferano solitamente nei nostri letti e un buon metodo per evitare che si moltiplichino sarebbe quello di non rifarli subito appena svegli. Il contatto con l’aria, infatti, va ad eliminare l’umidità accumulatasi e il calore, elementi senza i quali questi muoiono perché si ritrovano in un ambiente non più adatto a loro.

Come spiega il dottor Stephen Pretlove della Kingston University:

“Sappiamo che gli acari possono sopravvivere solo sottraendo acqua all’atmosfera. Per farlo, usano piccole ghiandole poste sulla superficie del loro corpo. Una semplice abitudine come lasciare il letto sfatto durante il giorno elimina l’umidità dalle coperte e dal materasso, disidratando e uccidendo gli acari”.

Per chi scrive questo articolo è una sorta di rivincita sapere che il suo disordine è salutare! E voi, invece? Siete tipi ordinati o preferite fare altro appena svegli/e?