Sottoscritto a Varese l’Accordo di collaborazione interistituzionale dall’assessore alla Semplificazione e Digitalizzazione della Regione Lombardia, Carlo Maccari con il sindaco Attilio Fontana. Un progetto per il quale Regione Lombardia e Comune di Varese, insieme, s’impegnano a semplificare i procedimenti amministrativi e ridurre i costi mediante la digitalizzazione. Mediante un click.

I nuovi applicativi software miglioreranno la gestione dell’edilizia privata e consentiranno di creare la banca dati immobiliare in relazione con gli archivi comunali e catastali oltre al collegamento con il sistema cartografico. Obiettivo dell’accordo è quello di istituire servizi di edilizia urbana, urbanistica e uno Sportello unico per le attività produttive più funzionali per operatori e cittadini, grazie all’uso del web e degli sms.

Per i cittadini e i professionisti, infatti, è prevista l’attivazione della funzione di pratica edilizia ”digitale on demand” con avviso via sms dell’esito del procedimento. Una risposta più veloce tramite un SMS, quindi, alle domande dei cittadini.

Quando il sistema sarà testato sarà esportato negli altri comuni interessati a usufruire delle novità digitali e tecnologiche del progetto. Grazie a questo progetto, dunque, i cittadini potranno raggiungere con un ckick tutti i servizi di cui hanno bisogno e potranno servirsi della Carta Regionale dei Servizi come strumento di identificazione. Con un semplice click.

L’avvio del progetto è previsto per il territorio del Comune di Varese, ma già si profilano, su base volontaria, le adesioni dei comuni di Azzate, Barasso, Bardello, Biandronno, Bodio Lomnago, Brebbia, Bregano, Brinzio, Cadrezzate, Caravate, Casale Litta, Casciago, Castiglione Olona, Cazzago Brabbia, Cocquio Trevisago, Comerio, Crosio della Valle, Daverio, Galliate Lombardo, Gemonio, Lozza, Luvinate, Malnate, Morazzone, Ternate, Vedano Olona e Venegono Superiore.