L’esercizio di oggi serve per favorire la mobilità della colonna vertebrale, che è portata ad incurvarsi nelle bambine della tua età.

In un primo tempo, mettiti davanti alla finestra spalancata, ben ritta e piantata sulle gambe, che terrai leggermente divaricate. Appoggia le mani sui fianchi. Quindi solleva il torace e le spalle e fletti leggermente il capo indietro. Poi ritorna nella posizione iniziale per ripetere di nuovo. Puoi associare a questi movimenti i due atti della respirazione. Inspira quando sollevi le spalle e fletti il capo indietro ed Espira mentre ritorni nella posizione iniziale.

In un secondo tempo, fletti il busto avanti abbandonando penzoloni il capo e le braccia e, senza assolutamente piegare le ginocchia, procura di toccare la punta dei piedi con la punta delle dita. Puoi aumentare la flessione spingendo le mani indietro.

Poi, in un terzo tempo, stendi con forza le braccia in posizione obliquo-alto, facendo ben attenzione di tenere il capo fra le braccia e mantenendo la colonna vertebrale ben distesa.

In due successivi tempi, senza raddrizzare il busto, fletti con forza le braccia e i gomiti indietro, volgendo la palma delle mani verso terra. In questa posizione, bada di sollevarti sulla punta dei piedi, tenendo ben alto anche il capo, mentre appiattisci il dorso.

Infine, in un sesto e settimo tempo, riprendi la posizione eretta iniziale dell’esercizio: porta le braccia rilassate ungo i fianchi e, contemporaneamente, riunisci le gambe, raddrizzandoti con energia.

Tieni presente, per poterlo eseguire con entusiasmo, che questo esercizio ti assicura la perfetta mobilità della colonna vertebrale, ne previene l’incurvatura, ne aumenta l’estensione e, per di più, favorisce lo sviluppo dei muscoli dorsali e l’espansione della gabbia toracica.

Al nostro prossimo incontro un buon esercizio delle spalle e un controllo dei tuoi atteggiamenti.