In hotel sì, ma col lo stile del prêt-à-porter. Dopo l’esperienza di Versace, Bulgari e Givenchy che hanno arredato gli interni dei luxury hotels di Dubai, adesso tocca a lui: Elie Saab. Stilista libanese che nel lontano 1982 lanciò la sua prima collezione poco più che ventenne, torna alla ribalta firmando gli interni del The Tiger Wood.

I numeri trapelati e diffusi nel mondo a tempo di record, parlano chiaro: saranno realizzate nel perfetto stile Elie Saab, “solo” 98 suite e 14 bungalow per un totale di 360.000 metri quadri di raffinata eleganza.

Nessuna stanza, del resto, sarà uguale all’altra. Facile prevederlo, quando a realizzare gli interni è un guru della moda mondiale.

Lo stilista stesso anticipa che gli interni dell’hotel rispecchieranno il suo stile inconfondibile, che autodefinisce “una fusione di semplicità, lusso e modernità”. Buono a sapersi. Chissà se basteranno, allora, i 163 milioni di dollari previsti dall’investimento.

Intanto, chi volesse, potrà accontentarsi di dare una sbirciatina alle foto, sul sito del Tiger Wood. In attesa delle tanto agognate mille e una notte, sotto il cielo di Dubai, magari in luna di miele e dopo aver indossato, per il giorno del sì un abito griffato (guarda un po’) proprio da Elie Saab.