Sono i marmi solenni e una raccolta atmosfera, quasi sospesa, ad accogliere la collezione Haute Couture di Elie Saab primavera estate 2017, che durante la Paris Fashion Week ha sfilato al Pavillon Cambon Capucines. Il couturièr libanese, amato da reali e celebrities, ha realizzato una serie di proposte che ha voluto chiamare “The Brith of light“.

Spacchi profondi, cinture, fasce a fermare i capelli e décolleté gioiello compongono outfit preziosi ton sur ton, che virano dall’azzurro polvere al rosa cipria, dal blu cobalto fino a una deliziosa nuance nude. Tessuti traslucidi accentuano le silhouette in maniera delicata, le linee architettoniche di abiti di media lunghezza ne potenziano l’eleganza. Drappeggi, applicazioni di piume e ricami esprimono tutto il savoir-faire dell’atelier e l’opulenza delle serate di gala.

Anche i tagli più semplici diventano delle tele preziose, grazie agli eleganti ricami ottenuti con i cristalli. Le piume arricchiscono lussuose vestaglie e maniche strutturate. Piume e cristalli spezzano la leggerezza dello chiffon in ball-gowns da principessa, seta e mikado modellano abiti a colonna con lunghi spacchi. È un mondo ispirato alle Mille e una Notte quello che si dispiega sulla passerella di Elie Saab, una sorta di viaggio indietro nel tempo, fino a un’epoca che brilla ancora nella nostra memoria, un inno alle bellezze orientali, che lo stilista veste di modelli principeschi, in tessuti fluidi e freschi. E poi code, strascichi e decorazioni che vanno a comporsi come un racconto su sete e chiffon.

Galleria di immagini: Haute Couture, Elie Saab primavera estate 2017, foto

Grandi orecchini d’oro, bracciali indossati alle mani e ai polsi, come fossero dei guanti preziosi, piccole tiare, tacchi altissimi sono gli accessori di questi look fatti per sognare e per calcare i red carpet. È bravo Saab a rimanere in un equilibrio, seppur precario, che gli permette di non cadere mai nel kitsch e di esaltare con classe la femminilità, sempre in primo piano, delle sue modelle. A chiudere la sfavillante sfilata, una maestosa sposa che con il suo lunghissimo strascico sembra uscita da una fiaba di Sherazade.

Il make up di Tom Pecheux fa da contrappunto visivo, proponendo uno stile grafico, che sottolinea lo sguardo e mette in primo piano la bellezza femminile.

Nel front row, tre le altre, Chiara Ferragni, Eleonora Carisi, Chriselle Lim, Lauren Remington Platt, Olga Kurylenko e Olivia Palermo.