“La nostra vita” di Daniele Lucchetti è stato uno dei film più interessanti tra quelli presenti all’ultima edizione del Festival di Cannes e ha entusiasmato sia il pubblico che la critica.

Si tratta di una pellicola dura e realistica che fotografa la società italiana di oggi, andandosi ad affiancare così a “Draquila l’Italia che trema” di Sabina Guzzanti per la volontà di mostrare un’Italia in difficoltà, che fa fatica a cambiare.

Uno degli attori principali di “La nostra vita” è Elio Germano, che è stato premiato al festival come migliore attore protagonista. L’attore ha ringraziato produttori e regista e poi non ha rinunciato ad un po’ di polemica politica, dichiarando infatti che:

“Siccome i nostri governanti in Italia rimproverano sempre al cinema di parlare male della nostra nazione volevo dedicare questo premio all’Italia e gli italiani che fanno di tutto per rendere l’Italia un paese migliore nonostante la loro classe dirigente”.

Il TG1 ha mandato in onda l’intervista fatta al regista Lucchetti su “La nostra vita” ma non ha mostrato nessun discorso fatto da Germano, anzi il conduttore Attilio Romita ha letto le parole dell’autore riviste in una chiave decisamente ammorbidita. Il video originale delle dichiarazioni di Germano non è stato mostrato.

L’inviato Rai Vincenzo Mollica, autore tra l’altro dell’intervista fatta a Lucchetti, ha tenuto a precisare che l’interruzione del collegamento mentre parlava Germano al telegiornale sarebbe stata dovuta solo a un problema tecnico della linea.

Non vi è stata alcuna censura, secondo il giornalista. Ma dopo le polemiche che stanno investendo il telegiornale di proprietà Rai in quest’ultimo periodo, credere ai problemi tecnici pare un po’ difficile. Come la pensate a riguardo?