Per la campionessa di scherma Elisa Di Francisca il nuovo anno inizierà con un cambiamento importante: dopo la partenza del suo maestro Stefano Cerioni, la fiorettista marchigiana sarà guidata da Giovanna Trillini, che molti ricorderanno per il suo oro conquistato durante le Olimpiadi di Barcellona del 1992.

=> Leggi i progetti di Elisa Di Francisca dopo le Olimpiadi di Londra

Una collaborazione tutta al femminile tra una maestra d’eccezione e una campionessa olimpica come la Di Francisca, che non nega di aver sofferto per la decisione di Cerioni di lasciare l’Italia tanto da ricorrere a un inatteso taglio di capelli.

Le premesse per un connubio in rosa di successo sembrano esserci tutte, e non sono mancate le parole di affetto e ammirazione da parte di Elisa verso il suo nuovo punto di riferimento:

«Il prossimo sarà un anno stimolante e pieno di sfide. Insieme al dispiacere ed al dolore per il cambio ci sarà anche la voglia di provare a farmi seguire da un’altra persona. Io ho chiesto a Giovanna Trillini che ho sempre ammirato fin da bambina. Proveremo a lavorare insieme a partire da inizio gennaio. Spero che questo connubio tutto al femminile possa funzionare.»

=> Scopri tutti i successi delle campionesse italiane a Londra 2012

Da parte della Trillini, infine, c’è molta disponibilità e convinzione, come lei stessa ha affermato nel corso di un’intervista TV:

«Non dobbiamo avere paura, dobbiamo avere fiducia, essere oneste entrambe e dirci la verità. Se le cose andranno bene ok, se vediamo che possono esserci dei problemi, delle difficoltà sarò io la prima a dirle di cambiare direzione, ma spero che la direzione rimanga questa. Io conosco bene Elisa e le ho detto di godersi questi due, tre giorni di festa perché poi è finita.»