Daniel Craig l’ha detto chiaro e tondo: non sarà più in alcun film di James Bond, in qualsiasi momento nel prossimo futuro. In una recente intervista per Time Out London l’attore avrebbe dichiarato addirittura che preferiva rompere un bicchiere e tagliarsi le vene piuttosto che tornare a vestire i panni dell’agente segreto.

Una reazione che ha lasciato bocca aperta un po’ tutti, compresa una sua collega attrice, nonché star della serie televisiva Grey’s Anatomy, Ellen Pompeo. Ed è sul social Twitter che la stessa ha condiviso la notizia circa le dichiarazioni di Craig, ripresa poi dal sito di gossip Just Jared, esprimendo il suo disappunto per un comportamento “inappropriato”: “Questo ha bisogno di fare i conti con la realtà”.

Un commento nato tuttavia senza aver letto completamente l’intervista: non tutti coloro che hanno avuto modo di leggere lo stato dell’attrice si sono trovati d’accordo con lei. Un fan, infatti, ha fatto notare come con molta probabilità non si trattava “esattamente di ciò che ha detto”, facendole notare che molte volte i media hanno la tendenza a ingrandire le notizie.

Tutti coloro che hanno letto l’intervista per intero sanno che l’attore stava scherzando sul fatto che si sentisse esausto dopo l’ultimo capitolo appena girato, e che non si sarebbe lanciato immediatamente in un nuovo film sull’agente segreto: come rivelato dallo stesso, infatti, ci sono voluti un paio d’anni prima che lo stesso tornasse a vestire i panni di Bond, e se ricapitasse lo farebbe solo per i soldi.

Per vestire i panni dell’agente, ha svelato l’attore, bisogna essere costantemente in forma ed è faticoso, quindi alla domanda “Puoi immaginare di fare un altro film di James Bond?” la risposta non poteva che essere delle più crude ma allo stesso tempo reali. “Adesso? Preferisco rompere questo bicchiere e tagliarmi le vene” ha scherzato “No, non al momento, per niente. Questo è sufficiente, per il momento ho  finito. Abbiamo finito. Tutto ciò che voglio fare è andare avanti […] Per almeno due anni non voglio pensarci. Non so quale sarà il prossimo step non ne ho idea. Non perché voglio rimanere cauto, chi diavolo lo sa? Per ora ne abbiamo fatto uno, non sono in trattative con nessuno per niente. Se dovessi fare un altro film su Bond sarebbe solo per i soldi”.

L’attrice, resasi conto di essere arrivata alle conclusioni senza aver letto l’intervista completa, ha cercato comunque di rimediare rispondendo “Hai assolutamente ragione! È successo anche a me”, ma al posto di scusarsi per aver peccato di superficialità ha preferito scaricare la colpa sui media. Una situazione che certamente le ha fatto imparare che, prima di arrivare alle conclusioni, è sempre meglio controllare la fonte diretta.