Aveva suscitato scalpore la decisione di Elton John di diventare padre a 65 anni, con il suo compagno David Furnish, che di anni ne ha 49. Come la star della musica pop inglese, anche Miguel Bosè e Ricky Martin, padri felici e consapevoli della loro scelta. Elton John, però, sembra avere molte preoccupazioni per il futuro di suo figlio, come racconta in una intervista rilasciata al magazine “Radio Rimes”.

Nel 2010 Elton John, aveva deciso di affittare l’utero di una donna americana, un’usanza che in Italia è proibita dalla legge, negli Stati Uniti, invece, è di normale consuetudine. Così è diventato ufficialmente padre di Zachary che oggi ha 20 mesi. A distanza di qualche tempo, però, alla pop star iniziano a sorgere dei dubbi.

A suo parere avrà un’infanzia molto difficile, non certo per mancanza d’amore o problemi economici, dovrà scontrarsi con l’omofobia e per essere figlio di un personaggio molto conosciuto.

Nonostante si finga di essere cambiati, di accettare le coppie omosessuali, poco o niente è diverso nella società di oggi rispetto al passato. Sul fronte figli, poi, è ancora tutto da costruire. Riferendosi a questo Elton John ammette le sue paure:

“A scuola altri bambini gli diranno: Tu non hai una mamma! Si è fatta molta strada, ma c’è ancora molta omofobia, che durerà fino a quando una nuova generazione di genitori non smetterà d’inculcarla ai figli.”

Il piccolo Zachary hai due papà, ma fa una sua distinzione nel chiamare i suoi genitori, Elton John è ‘Daddy’, David ‘papa’:

“Per lui è naturale ma un giorno, quando comprenderà, mi guarderà come si guarda un pazzo scatenato.”

Essere figlio di un personaggio famoso, aggiunge Elton John, è come avere le caviglie incatenate, sarà difficile ma già c’è una promessa ed una sperana:

“Voglio che la musica giochi un grande ruolo nella sua vita.”