Eluana Englaro: la sua storia presto in un film. Si chiama “La bella addormentata” la pellicola con la regia di Marco Bellocchio, che vede al centro la storia di Eluana, ragazza balzata agli onori della cronaca per una vicenda legata alla sospensione dell’alimentazione artificiale da parte dei suoi genitori. Parlare della sua vicenda in Italia, benché sia passato qualche tempo, non è cosa da poco, per via dei sentimenti contrastanti che rappresenta la stessa parola “eutanasia”.

Eluana Englaro era stata vittima di un incidente stradale e ridotta per vent’anni in stato vegetativo, finché la famiglia non ha deciso di “staccare la spina” e la morte per lei è sopraggiunta per cause naturali. Si parlerà di questo nel film di Bellocchio, che ha scritto la sceneggiatura insieme a Veronica Raimo e Stefano Rulli.

Galleria di immagini: Eluana Englaro, cast del film

Nel cast del film su Eluana Englaro ci saranno Alba Rohrwacher, Toni Servillo, Michele Riondino e Piergiorgio Bellocchio. Le riprese si tengono a Cividale del Friuli, ma poi il set si sposterà a Udine. Fin qui tutto normale, cast tecnico e artistico, set, storia ispirata a un reale fatto di cronaca, non fosse altro per le polemiche che stanno accompagnando le riprese della pellicola, che non ha ricevuto neppure i finanziamenti della Regione Friuli.

Si teme, infatti, che la pellicola rappresenti un inneggiare all’eutanasia, ma c’è chi smentisce, come il produttore Riccardo Tozzi:

«Questo film è una bellissima meditazione sulla vita e la morte, una fonte d’ispirazione verso la vita e chi ne ha parlato male lo ha fatto per pura ignoranza o per prevenzione. È stato interpretato del tutto a sproposito come un film a sostegno dell’eutanasia. C’è un grande amore per la vita e tutte le tre storie di fantasia che compongono il film sono a sottolineare l’importanza dell’amore per la vita.»

Fonte: Newnotizie.