Dopo l’episodio nel bergamasco, la storia di un’altra minorenne si affaccia alle cronache italiane, il secondo nel giro di una sola settimana. Emilia De Rosa è scomparsa a Campobasso, apparentemente volatilizzata nel nulla dopo aver detto alla mamma che stava andando in garage a prendere un paio di scarpe.

La giovane è di etnia Rom, come la sua famiglia, che non sa spiegarsi come sia potuto accadere e si chiede che fine abbia fatto la figlia, la quale non aveva alcun motivo per allontanarsi da casa. Tutto deve essere successo in pochi metri, almeno stando alle dichiarazioni rilasciate dai genitori finora.

L’unica pista sulla quale la polizia, prontamente avvisata, sta indagando, riguarda il fidanzato rom della giovane, ipotizzando che la ragazza e il compagno abbiano organizzato una sorta di fuga d’amore. A diverse ore dalla scomparsa, tuttavia, non è emerso alcun elemento rilevante, se non la convinzione dei familiari che Emilia sia stata rapita.

Si pensa, infatti, che la diciassettenne potrebbe essere stata prelevata a scopo di matrimonio, rapita proprio dal suo ragazzo che avrebbe organizzato tutto con qualche complice. La cosa strana, tuttavia, è la pronta denuncia dei genitori, in controtendenza rispetto alle usanze di questa minoranza etnica

Intanto il pensiero volge inevitabilmente alla tredicenne Yara Gambirasio, scomparsa dal suo paese nel bergamasco ormai quasi una settimana fa, la cui sorte è ancora del tutto incerta.