La cantante salentina proprio non riesce a dimenticare il tradimento in diretta di Stefano De Martino e Belen Rodriguez, così, Emma Marrone rilascia una intervista al vetriolo al Corriere Adriatico, dicendo ancora la sua su questa storia molto difficile da digerire. Se lei era impegnata nel girone dei big di Amici 11, il fidanzato, dietro le quinte, era troppo indaffarato a corteggiare la show girl argentina per tifare per la sua fidanzata.

Nonostante le critiche, Belen Rodriguez e Stefano De Martino continuano ad essere la coppia più chiacchierata dell’estate, superando anche la notizia bomba della gravidanza di Raffaella Fico, sicuramente incinta, forse di Mario Balotelli, ma è ancora tutto da vedere. La coppia è anche stata ospite a La Capannina pochi giorni fa e rilasciano dichiarazioni di amore eterno.

Non sarà facile per Emma Marrone sopportare tutto questo, ha tolto la Jeep a Stefano De Martino, ma è ben poca consolazione. La cantante salentina si sfoga dalle pagine del Corriere Adriatico:

“Penso che le persone intelligenti abbiano saputo distinguere tra essere artista e fare marchette. Quel mondo del gossip non mi piace, anche se so che è inevitabile cascarci con la popolarità. Ma mi dà fastidio lo stesso dover ricoprire il ruolo di lei che solleva il polverone: se Stefano fosse stato il fidanzato di una ragazza qualunque, ovviamente tutto sarebbe stato diverso.”

Intanto, l’estate sta finendo, Emma Marrone continua il suo successo nei concerti che sta tenendo in tutta Italia, il 5 settembre sarà all’Arena di Verona per il concerto che Alessandra Amoroso ha vinto nel girone big di Amici 11, poi si prenderà un periodo di riposo.

Per Belen Rodriguez, invece, si avvicina un autunno pieno di impegni e di problemi da risolvere, dopo una lunga estate trascorsa in vacanza a Formentera e varie località sparse nel mondo, dovrà fare i conti con multe di Fabrizio Corona da pagare, parcelle dimenticate del suo ex agente, video hard pericolosi in circolazione, denunce di furto. Un autunno molto caldo, non c’è che dire.