Emma Marrone si è esibita in questi giorni all’Hard Rock Cafè di Roma, dove ha tenuto un concerto di beneficenza per un progetto di musicoterapia che coinvolgerà bambini autistici. L’artista è stata tributata da un coro di fan che hanno cantato le sue canzoni, tutte a memoria, un coro di giovani e giovanissimi che hanno mostrato il loro attaccamento all’artista.

Secondo Emma, la musica serve a dare grandi emozioni ma anche a fare del bene. Dovrebbe essere questo, secondo la salentina che ha vinto la penultima edizione di Amici ed è arrivata seconda al Festival di Sanremo, il fine ultimo della musica.

Galleria di immagini: Emma Marrone

Non parla del futuro perché la sua filosofia di vita comporta il vivere un giorno alla volta, senza impegno, anche perché di impegni Emma ne ha tantissimi, essendo corteggiata dalle case discografiche ed essendo sempre alle prese con i tour in giro per l’Italia. Ma, nonostante il suo successo non si sente un’icona, si sente la stessa ragazza semplice che ha coronato un grande sogno.

Emma Marrone ha raccontato all’Adnkronos a margine del suo concerto di beneficenza:

“Il successo non ha cambiato niente della mia vita. Vivo le cose con molta semplicità, tendo a criticarmi in modo abbastanza pesante. Non mi piace essere strumentalizzata né essere vista come un’icona perché non lo sono, sono una persona in carne e ossa e faccio i miei sbagli quotidianamente.”