Emma Watson sembra desiderare una sola cosa in questo momento: dopo aver raggiunto un incredibile successo in tutto il mondo grazie alla saga di Harry Potter, vorrebbe poter vivere e studiare come chiunque altro.

La giovane attrice, che negli ultimi mesi è impegnata in alcuni corsi di studi alla Brown University negli Stati Uniti, ha infatti dichiarato di voler essere considerata solo come una studentessa normale. In una recente intervista, ha raccontato di in una crisi di pianto avuta mentre un gruppo di compagni di corso la circondavano per avere degli autografi, queste che seguono sono le dichiarazioni di Emma Watson:

Alla fine mi sono messa a piangere senza controllo. Tutti mi guardavano inorriditi tipo: “O mio dio, ma che cosa ha questa che non va?”. Mi sono scusata e gli ho detto che sono qui solo per studiare come gli altri e di non rimanerci male se non gli facevo l’autografo, che tanto mi avrebbero visto sempre in giro.

Successivamente, la Watson racconta di come si è sentita mentre usciva dal bagno del college con il solo asciugamano addosso, immaginando che qualcuno potesse scattarle una foto e pubblicarla in rete, e dice:

Un giorno stavo tornando in camera dal bagno con indosso solo l’asciugamano e ho pensato, devo essere impazzita, chiunque può farmi una foto e metterla su Twitter”. Ma nessuno l’ha fatto.

A dispetto delle preoccupazioni, alcuni rumor parlano di una festa di compleanno della giovane attrice fatta proprio con più di 100 compagni di corso, ma il fatto che non siano arrivate notizie al riguardo può solo significare che i nuovi amici abbiano capito la situazione e che stiano facendo di tutto per rispettare la sua privacy.

Ricordiamo che l’uscita del primo dei due capitoli finali dell’attesissimo epilogo di Harry Potter è prevista per il prossimo 19 novembre, mentre la seconda e ultima parte arriverà il 15 luglio 2011.