Il cast di Harry Potter si è spostato oltreoceano per l’ultima première della saga di e, come al solito, Emma Watson ha catalizzato tutte le attenzioni presentandosi sul red carpet stavolta con un abito praticamente drammatico.

Per la première che si è tenuta ieri a New York, le lacrime sono rimaste a Londra, e nonostante l’ovvia commozione, hanno prevalso i sorrisi per la strada percorsa negli ultimi 12 anni, e le considerazioni per il futuro.

Galleria di immagini: Première di Harry Potter a NY

Emma ha coscientemente indossato un abito molto originale, un Bottega Veneta con il corpetto senza spalline e una gonna molto ampia, drasticamente arancione che partiva dai fianchi, corredata da un trucco nero dall’effetto teatrale. E a proposito ha dichiarato:

“New York è la capitale della moda, sentivo che potevo spingere un po’ di più sull’involucro. A Londra sono andata un po’ più sul classico ma per oggi volevo qualcosa più fuori dagli schemi.”

E mentre Emma era perfettamente elegante, già inserita tra le stelle di Hollywood, Daniel Radcliffe, in total black, camicia inclusa, è stato molto più sfrontato nelle sue dichiarazioni:

“Sto sudando come un maiale durante il travaglio.”

Ha detto scherzando ai reporter. A proposito della relazione con i colleghi ha aggiunto:

“Siamo tutti come fratelli. Nessuno sa cosa sia stato passare attraverso questo folle viaggio tranne noi.”

E quando gli è stata mostrata una foto di lui all’inizio della saga ha continuato con l’umorismo:

“Sono praticamente uguale no? Sembro praticamente lo stesso, ho solo la voce più profonda.”

Ma le dichiarazioni più interessanti Daniel le ha fatte riguardo all’ultimo capitolo di {#Harry Potter}, con commenti entusiastici:

“Ho detto a qualcuno l’altro giorno: “Ha il livello emotivo di Shakespeare con l’azione e il sangue di Tarantino”. Il corpo conta tantissimo in questo film. È davvero migliore di qualsiasi cosa abbiamo mai fatto, la gente impazzirà per questo.”

E ora non resta che attendere ancora pochi giorni perché lo spettacolare finale arrivi anche sui nostri schermi.