Nella lunga intervista che Emma Watson ha rilasciato su Vogue di luglio, che le ha dedicato la copertina, la giovane interprete di “Harry Potter” ha parlato dei baci dati ai suoi colleghi, e di come si sia sentita molto più a suo agio con Daniel Radcliffe che non con Rupert Grint.

Oltre ad aver raccontato del suo conflitto interiore tra studio e carriera, che ha risolto smettendo di combattere e lasciando l’università per un po’, l’elegantissima Emma ha parlato anche di cose più frivole.

Galleria di immagini: Emma Watson su Vogue

Come appunto le uniche scene vagamente amorose della saga di “Harry Potter“, e lo fa in toni poco lusinghieri:

“Rupert è stato il più strano, Dan non è stato così male. Dovevo continuamente ricordarmi, sono un’attrice, sono Ermione, questa è una parte, ma era veramente difficile. Abbiamo condiviso così tante cose. Sono come miei fratelli.”

Mentre sul perché il bacio con Rupert sia stato così strano ha detto:

“Io e Dan potevamo riderci su. Mentre Rupert è più silenzioso così non sapevo esattamente cosa stesse pensando e la cosa mi rendeva un po’ nervosa.”

E proprio con Daniel sembra che la giovane attrice abbia un rapporto molto intimo, tanto che i due si scambiavano consigli su come comportarsi con i relativi amori:

“Ci aiutavamo l’un l’altro nei messaggi da scrivere alle nostre fiamme recenti.”

Emma ha aggiunto che Daniel ha tenuto unita l’intera saga, cosa di cui gli è molto grata. Insomma, per lo meno da questi 10 anni di riprese si può dire che, oltre a un successo planetario, Emma ha conquistato una grande amicizia.