Sebbene si sia recentemente presa una pausa dalla recitazione, Emma Watson deve ancora fare i conti con una spiacevole vicenda nella quale si è trovata coinvolta, suo malgrado, da quando ha iniziato a vestire i panni della streghetta Hermione Granger nella saga di “Harry Potter”, interpretato dal suo collega e amico Daniel Radcliffe.

Secondo quanto pubblicato su Radar Online, sembra che un pervertito incallito di trentotto anni, John Cavanagh, abbia fatto le sue pubbliche scuse all’attrice direttamente dall’aula di tribunale: l’uomo è sotto processo per aver usato l’immagine di Emma montandola in collage pedo pornografici, e per questo gli è stato vietato di avvicinarla per i prossimi cinque anni. Ecco che cosa ha affermato l’uomo da Manchester:

Vorrei scusarmi con lei, sono veramente affranto.

Certo queste parole non aiuteranno la star ventenne a lasciarsi alle spalle questo episodio, infatti la quantità di scatti della Watson ritrovati dalla polizia nell’abitazione di Cavanagh è davvero sorprendente: si parla di oltre 2.000 fotomontaggi, e di altre 1.300 immagini indecenti.

La bella Emma non può fare altro che tenere la mente impegnata, e la sua collaborazione come consulente della “People Tree” è senza dubbio il modo migliore per dimenticare questa brutta faccenda. Intanto la sua relazione con George Craig sembra proseguire indisturbata.