Sta già facendo molto discutere la scelta della giuria per il prossimo Festival del Cinema di Roma. Dopo una rassegna di Cannes al centro dei riflettori per le polemiche dichiarazioni del regista Lars Von Trier, anche nella Capitale il clima si fa subito acceso: se la scelta di Ennio Morricone come presidente di giuria è ineccepibile, lo stesso non si può dire di quella di un altro giurato.

Ha infatti sollevato qualche dubbio la presenza del ballerino Roberto Bolle tra i giurati del Festival, un grandissimo nome della danza che però con il cinema ha poco a che vedere e che sembra più che altro una scelta per richiamare l’attenzione del grande pubblico sull’evento.

Galleria di immagini: Roberto Bolle

Il premio Oscar Ennio Morricone è stato giurato in passato sia alla Mostra di Venezia che al Festival di Cannes e ha accettato volentieri questo nuovo prestigioso compito:

“Quello di una giuria non è mai un giudizio assoluto su un film; l’ultima parola spetta, infatti, al pubblico e in passato c’è un lungo elenco di film bellissimi che non hanno mai conquistato un Leone o una Palma. Per vincere un festival ci vuole sempre anche un po’ di fortuna, come quando si vince una lotteria, ma in ogni caso cercherò di fare del mio meglio e di sfruttare tutte le qualità diplomatiche del mio carattere, ammesso che ne sia in possesso, perché credo che questo sia il compito principale del presidente.”

L’annuncio dei primi giurati è stato fatto dal presidente del festival Gian Luigi Rondi, mentre il direttore artistico della manifestazione è Piera Detassis, direttrice del mensile Ciak; non sono invece ancora stati comunicati gli altri membri della giuria. L’edizione 2011 del Festival di Roma si terrà dal 27 ottobre al 4 novembre.