Molto spesso in cucina si utilizzano spezie che provengono da tradizioni di paesi lontani, che usiamo per insaporire i nostri piatti, dando loro un aspetto e un profumo diversi da quello a cui siamo abituati.

Ma la scoperta, o la riscoperta, di nuovi sapori non deve per forza arrivare da lontano. Anche a casa nostra abbiamo infinite possibilità di sperimentare delle nuove ricette utilizzando quello che ci offre la natura.

Come fare ce lo spiega Davide Ciccarese, un giovane agronomo, che qualche tempo fa ha pubblicato un libro, che adesso si trova tra i finalisti della settima edizione del Premio Bancarella della Cucina 2012, che si chiama “Cucinare le erbe selvatiche”.

Davide Ciccarese fin da piccolo si è interessato alle erbe selvatiche e a come queste venivano utilizzate in cucina – sono state per lunghi anni il principale ingrediente di molti popoli – e ripropone queste ricette che ci portano direttamente nel passato.

La nostra terra ci offre una infinita possibilità di scelta e tutto ciò che normalmente siamo abituati a estirpare dai nostri orti e dai nostri giardini, a parte alcun rari casi, può tranquillamente essere utilizzato in cucina. “Cucinare le erbe selvatiche” è un libro molto interessante e anche ben fatto che vi aiuterà a conoscere e riconoscere le erbe e le piante e come utilizzarle.