Ermanno Scervino, la maison fiorentina fondata nel 2000 dallo stilista Ermanno Daelli e dall’imprenditore Toni Scervino, prosegue incessantemente la sua scalata nel favore di un sempre più folto numero di clienti e presenta ora la collezione pre-fall 2017: trentasei proposte all’insegna della bellezza e della sensualità femminile, due delle caratteristiche che accompagnano da sempre il marchio, senza dimenticare le tendenze.

L’esordio del duo, infatti, è nel 1998 con i piumini d’ oca. “Andavo e vado spesso a Cortina, e vedevo quelle belle donne infagottate in giacconi senza forma né classe. Siamo stati i primi a rivoluzionare un settore dove allo stile si preferivano il comfort e la tecnica. Oggi tutti ci imitano, ma in un certo senso siamo stati pionieri“, aveva raccontato diversi anni fa lo stilista intervistato da Renata Fontanelli per Repubblica.

In questi quasi vent’anni, il marchio ha continuato a contare sulla qualità made in Italy, assumendo sempre più una dimensione globale e divenendo importante nei mercati in Russia, Cina e Stati Uniti. Il piano del gruppo prevede raggiungere 20 milioni di euro di vendite entro il 2017.

Ad oggi, quella crociata in nome della bellezza non si è mai fermata. Così, nella pre-fall 2017, tessuti tipicamente maschili come il Principe di Galles e il pied-de-poule vengono declinati in modi nuovi, alleggeriti e rinnovati con delicati fili di lino per dare vita a cappotti, gonne, pantaloni o abiti da giorno. È un amore mai sopito per il bon ton ad animare i cappotti in lana cotta con dettagli in macramè e pelliccia, oppure in caldo cachemire double nei toni del fucsia e nero. Il parka è impreziosito da inserti di pelliccia e da moderni ricami con dragoni di provenienza orientale, mentre il bomber, svuotato nei volumi, viene proposto in una raffinata trapunta di seta degradé.

La maglieria viene lavorata con un tocco tutto sartoriale, attraverso grafiche geometriche dai colori accesi; l’eco-pelle trova nuova vita su gonne e abiti plissé con inserti di pizzo valenciennes, le camicie e le bluse in crêpe de Chine vengono impreziosite da rouches.

Per la sera, abiti e tute in macramè di seta si arricchiscono di pizzo ricamato dall’effetto tridimensionale.

Galleria di immagini: Ermanno Scervino Pre Fall 2017, foto

Gli accessori completano i diversi outfit riprendendone i motivi: spille brillanti in diverse forme illuminano sia i capi che le borse, guanti di pelle e stringate regalano un’allure vagamente dandy ai look più casual; senza dimenticare quello che si candida a diventare uno dei must have di stagione, i cuissard in suede decorati da un dragone e da fiori stilizzati.