Gli esercizi a corpo libero per gli addominali sono la strada migliore per avere un ventre piatto e tonico, si possono svolgere sia in palestra che a casa e, uniti a uno stile di vita sano e alla corretta alimentazione, permettono di restare in forma.

Pancia e maniglie dell’amore, poi, sono l’incubo di uomini e donne, e tenere in allenamento tutto l’anno gli addominali permette non solo di arrivare sicuri di sé alla prova costume, ma anche di poter indossare lo stile di abbigliamento preferito senza preoccuparsi che i chili di troppo rovinino l’outfit.

A illustrare nel video tutorial di DireDonna tre esercizi perfetti per tonificare con poche mosse gli addominali sono i master fitness trainer Marco Giannuzzi e Tania Simonetti, della palestra romana H2o Concept.

Come eseguire gli esercizi a corpo libero per gli addominali

Gli esercizi spiegati nel video tutorial sono a corpo libero, e quindi possono essere eseguiti anche a casa su un tappetino da fitness, preceduti dal giusto riscaldamento e seguiti dal necessario stretching.

Siete ora pronti per i vostri esercizi a corpo libero per gli addominali.

1° Esercizio: Double crunch. Mettete a terra sulla schiena, posizionate le mani dietro la nuca e orientate gli arti inferiori verso il soffitto, con il ginocchio leggermente flesso e l’articolazione della caviglia in flessione dorsale. Da questa posizione iniziale alzate leggermente la testa e contemporaneamente avvicinate le ginocchia alle spalle. Quando avvicinate le ginocchia alle spalle soffiate, e quando le allontanate prendete aria. Di questo esercizio fate 3 serie da 15 ripetizioni: tra una serie e l’altra fermatevi appoggiando la testa e la pianta dei piedi a terra, riposatevi e riprendete con l’esercizio.

2° Esercizio: Contatto dalla posizione di plank del ginocchio con il gomito dell’arto omologo. Mettetevi a terra, in posizione di plank, con le mani alla larghezza delle spalle e il resto del corpo proteso dietro, sollevato dal pavimento, gli arti inferiori sullo stesso piano del busto, i quadricipiti, i glutei e gli addominali in contrazione, le spalle lontane dalle orecchie. Da questa posizione iniziale piegate una gamba in avanti e toccate il gomito soffiando e tornate nella posizione iniziale prendendo aria. Lavorate alternando la gamba destra e la gamba sinistra. Di questo esercizio fate 3 serie da 20 ripetizioni (10 ripetizioni per gamba): tra una serie e l’altra fermatevi, riposatevi e riprendete con l’esercizio.

3° Esercizio: Plank in appoggio sui polsi. Posizionatevi a terra e mettete le mani alla larghezza delle spalle, il corpo ben proteso dietro, sollevato dal pavimento, e gli arti inferiori sullo stesso piano del busto. L’esercizio consiste nel mantenere questa posizione tra i 20, 30 e 45 secondi, sempre con i quadricipiti, i glutei e gli addominali in contrazione e le spalle lontane dalle orecchie con il collo in atteggiamento neutro. Di questo esercizio fate 3 serie basate sul cronometro, tutte da 20 secondi o, ad esempio, la prima seria de 20 secondi, la seconda da 30 secondi e la terza da 45 secondi o viceversa. Potete scegliere voi: in ogni caso, tra una serie e l’altra fermatevi tornando in una posizione più comoda, riposatevi e riprendete con l’esercizio.