Gli esercizi a corpo libero per pettorali sono fondamentali per rinforzare questi muscoli molto utili nell’esecuzione di tanti gesti quotidiani delle braccia. Un allenamento del genere, o comunque con bassi carichi, è adatto a tonificarli e a raggiungere una discreta massa muscolare, obiettivo particolarmente importante dopo una certa età, quando si inizia a perdere definizione e massa magra con l’invecchiamento.

Inoltre, allenando pettorali e dorsali insieme e facendo attenzione alla postura è possibile migliorare il proprio aspetto in generale, la silhouette, facendo apparire il seno più prosperoso e soprattutto posizionato in alto. Un risultato non da poco, se si pensa che per raggiungerlo molte donne ritengono necessaria l’invasiva chirurgia estetica.

Abbiamo chiesto ai master fitness trainer Marco Giannuzzi e Tania Simonetti, della palestra romana H2o Concept, di spiegare a DireDonna con un video tutorial i migliori esercizi a corpo libero per pettorali, semplici da eseguire ma anche efficaci nel tonificare. Oltre all’attività fisica costante, poi, per avere un fisico in forma è importante seguire una dieta corretta e uno stile di vita salutare.

Come eseguire gli esercizi a corpo libero per pettorali

Gli esercizi per i pettorali spiegati nel video tutorial sono a corpo libero, e quindi possono essere eseguiti anche a casa su un tappetino da fitness, preceduti dal giusto riscaldamento e seguiti dal necessario stretching.

Siete ora pronti per i vostri esercizi a corpo libero per pettorali.

  • 1° Esercizio: Push-up tradizionale. Andate con le mani in appoggio a terra, polsi ben saldi e le mani un po’ oltre la larghezza delle spalle, sollevate le ginocchia, i talloni spingono nella parte posteriore, i quadricipiti e i glutei sono in attività muscolare, l’ombelico ben tirato dentro, le spalle lontane dalle orecchie. Da questa posizione piegate le braccia prendendo aria e quando le distendete soffiate; ogni volta che distendete le braccia vi fermate qualche istante. Fate 3 serie da 10 ripetizioni: tra una serie e l’altra fermatevi, recuperate e riprendete con l’esercizio.
  • 2° Esercizio: Diamond push-up. Questo esercizio è simile al precedente, ma le mani si posizionano più vicine e le gambe più larghe, così da formare con il corpo un triangolo. Andate con le mani in appoggio vicine tra loro e i piedi più distanti, i talloni spingono nello spazio posteriore: quadricipiti, glutei, addominali e spalle in attività come nell’esercizio n°1. Da questa posizione piegate le braccia prendendo aria e quando le distendete soffiate. Fate 3 serie da 8/10 ripetizioni: tra una serie e l’altra vi fermate, recuperate e riprendete con l’esercizio.