Il mal di schiena colpisce spesso le donne di ogni età e le cause possono essere diverse. Qualora si dovesse presentare un dolore prolungato nel tempo è necessario rivolgersi al proprio medico che potrà valutare la situazione prescrivendo un adeguata cura oppure indicando uno specialista al quale rivolgersi.

L’esercizio fisico è un ottimo alleato che aiuta a prevenire anche questo malessere, naturalmente bisogna rivolgersi a una palestra dove, prima di iniziare e scegliere il corso, occorre avvisare degli eventuali problemi già avuti. Consigliato contro il mal di schiena è senza dubbio lo yoga, permette di rilassarsi e di far affluire sangue ai muscoli, in questo modo non si avverte alcuno sforzo fisico ma ovviamente per i risultati occorrerà avere un po’ di pazienza.

Il pilates permette l’allineamento della colonna vertebrale ma anche una buona tonificazione di glutei, addominali e muscoli della zona lombare. Per chi ha problemi posturali la scherma è perfetta, controindicata se invece si soffre di cervicale.

L’acquagym tonifica la muscolatura ed evita un carico eccessivo, anche il nuoto è una buona soluzione ma se si ha un’accentuazione della curva dorsale lo stile libero è da evitare. Camminare è l’ideale per avere un buon esercizio a costo zero e rassodare i muscoli che sorreggono la colonna: occorrono almeno trenta minuti al giorno a passo sostenuto.

Per chi non ha mai praticato attività fisica, si può iniziare con un tempo inferiore, un modo per stare all’aria aperta e sostituirlo con il tapis roulant durante le fredde giornate invernali. Per chi preferisce ballare, il tango si consiglia in caso di lombalgie da stress, lezioni piacevoli da condividere anche con il proprio partner.

Tutte queste soluzioni differenti permettono a ciascuna di trovare lo sport preferito, ovviamente bisogna assolutamente evitare il fai da te. Praticando esercizi errati si rischia di peggiorare la situazione aumentando l’infiammazione e quindi il dolore. Deve essere sempre il medico a dare l’ok sulla scelta di un determinato sport proprio perché, solo dopo un accurata visita, è possibile stabilire i problemi della colonna vertebrale e il grado d’infiammazione.

Per avere dei buoni risultati e una schiena meno dolorante, occorre armarsi di pazienza ed essere costanti, naturalmente ha rilevanza anche il lavoro che si svolge quindi, imparare una corretta postura, se si pratica un lavoro sedentario è altrettanto fondamentale affinché i risultati ottenuti non siano annullati. Nel caso in cui si scelga la palestra o la piscina, è bene evitare di continuare l’esercizio se si accusano dolori.

Fonte:Melarossa.