In questo articolo è possibile imparare ad eseguire alcuni esercizi fisici per glutei che ci aiutano a far tornare in forma una parte del corpo che spesso mette a dura prova la nostra pazienza. Il gluteo è una zona del corpo in cui spesso tende ad accumularsi il grasso in eccesso o su cui tende a formarsi l’antiestetica cellulite. Ragion per cui deve essere curata con particolare attenzione, aiutandosi sia con l’alimentazione sia con l’allenamento.

Gli esercizi fisici per glutei sono vari, richiedono una preparazione atletica minima (per cui niente scuse se non ci si allena da tanto tempo) e possono essere eseguiti anche stando comodamente a casa propria, in ogni momento in cui ci si vuole allenare o si ha del tempo per poterlo fare. Prima di scoprire quali esercizi fare e come farli, impariamo altri “trucchetti” per prendersi cura dei glutei.

Come mantenere in forma i glutei

Come qualsiasi altra parte del corpo – ma a maggior ragione per le zone tipicamente note come zone in cui si accumula il grasso in eccesso -, i glutei hanno necessità di essere curati e allenati per restare sodi e in forma perfetta. Il primo passo da compiere è quello di avere un’alimentazione sana, in cui eccesso di grassi e di uso del sale, ma anche di dolci e di fast food, deve essere tenuto a freno. Spazio allora a cibi sani e a tanta acqua, utile per drenare, purificare, idratare e tenere a bada la cellulite. In tutto questo, l’esercizio fisico aiuta ad ottenere risultati ancora più efficaci, tonificando i muscoli e facendoci sbarazzare del grasso in eccesso.

Esercizi fisici per glutei

Veniamo dunque agli esercizi per allenare i glutei e farli rimanere in forma. Indossate abbigliamento comodo (bastano leggins o pantaloncino e una t-shirt), scegliete il luogo in cui allenarvi e partite con l’esecuzione degli esercizi. Eccone alcuni da eseguire per avere glutei in forma smagliante.

  • Squat. Se si vogliono allenare i glutei, il primo esercizio da prendere in considerazione è l’ormai noto squat. Pensato per allenare soprattutto i glutei, questo esercizio si esegue in posizione retta, con la schiena ben dritta e le gambe divaricate alla larghezza delle spalle. A questo punto, protendendo le braccia in avanti, si inizia a scendere verso il basso, piegando le gambe e poi a risalire lentamente. Lo squat va ripetuto inizialmente almeno per dieci volte, successivamente si può aumentare il numero delle ripetizioni.
  • Step up. Questo esercizio per i glutei può essere eseguito servendosi di uno step, delle scale di casa o di qualsiasi altro oggetto (stabile, e che non faccia rischiare di farsi male) che consenta di poggiare le gambe mentre ci si allena. Lo step up, infatti, si svolge posizionandosi in piedi, con la schiena dritta, di fronte all’oggetto scelto, gambe divaricate larghezza spalla, braccia perpendicolari su i fianchi. In questa posizione iniziale, una gamba viene sollevata e portata sul rialzo, con l’altro piede che esegue una sorta di spinta che lo faccia sollevare. Il movimento successivo è simile, ma ripetuto con l’altra gamba e così si prosegue, alternando la gamba che si solleva sul rialzo.
  • Ponte. Il terzo esercizio fisico per glutei richiede l’utilizzo di un tappetino da stendere al suolo e su cui sdraiarsi a terra a pancia in giù. Stese le braccia in verticale, lungo i fianchi, si poggiano le spalle a terra e si inizia a sollevare il bacino, sforzando i muscoli dei glutei e mantenendoli contratti per un minuto. Al termine si torna lentamente nella posizione iniziale e si ripete il movimento per circa 3/4 volte.