Ricorda uno dei giochi più popolari di quando eravamo bambini, ma il Jump Fit è oggi una delle discipline del fitness tra le più praticate e divertenti. Le istruzioni sono semplici: saltare la corda a tempo di musica.

I benefici di questa pratica di allenamento sono notevoli: in mezz’ora si possono arrivare a bruciare tra le 400 e le 500 calorie, un ottimo numero in termini di rapporto tempo/consumo. Il Jump Fit migliora inoltre la frequenza cardiorespiratoria, rafforza la muscolatura di gambe e polsi e, da non sottovalutare, aiutare a scaricare lo stress. La musica rende inoltre il tutto molto piacevole, divertente e stimolante.

Praticare il Jump Fit è inoltre l’ideale per migliorare la vostra flessuosità e la coordinazione dei movimenti, oltre che per tonificare gli addominali. Prima di passare alla sessione di allenamento vera è propria è importante che l’istruttore vi mostri la postura corretta di gambe, schiena e bacino e in che modo ruotare i polsi per non correre rischi.

Essendo un tipo di sport molto dinamico, il giusto abbigliamento è indispensabile per sentirsi a proprio agio e potersi allenare al meglio. Per quanto riguarda la parte superiore del corpo, scegliete dei top o dei reggiseni che vi sostengano in modo adeguato il seno, soprattutto se abbondante. Indossate pantaloni aderenti che non rischino di intralciare i vostri movimenti mentre saltate. Niente pantaloni larghi, quindi o, al contrario, eccessivamente stretti. Le scarpe infine sono l’elemento fondamentale: devono infatti assicurare un buon sostegno per le continue sollecitazioni a cui vengono sottoposti piede e caviglia.

La corda dovrà essere proporzionata in base alla vostra altezza, né troppo lunga né troppo corta, in modo da non essere costrette né a saltare troppo in alto né a incurvarci rischiando di compromettere la nostra schiena. Visto che è un tipo di esercizio in cui si suda molto, è consigliabile legarsi i capelli e munirsi di una fascetta per tenerli fermi e impedire al sudore di darvi fastidio mentre vi allenate.

Le ginocchia – assieme a piedi e caviglie – sono una delle parti del corpo che vengono maggiormente sollecitate quando si salta; il Jump Fit è infatti sconsigliato a chi ha dei problemi relativi a queste zone.

È molto indicato invece per tutte quelle persone che vogliono trovare un metodo per perdere peso e mantenersi in forma in modo divertente e rilassante: i corsi più avanzati prevedono infatti anche delle piccole coreografie ed esercizi di aerobica da praticare a tempo con la musica e, ovviamente, senza mai smettere di saltare.

Fonte: Sanihelp