Dimagrire senza seguire una dieta vera e propria è più semplice per chi non è abituato a fare movimento, perché introdurre esercizi fisici se si fa una vita generalmente sedentaria obbliga l’organismo a reagire, bruciare calorie, accelerare il metabolismo e di conseguenza a perdere peso. Questo programma non è a breve scadenza, quindi non è adatto a chi sta pensando solo ora alla famigerata prova costume. Ma per chi non vuole fare troppi sforzi.

Fondamentalmente si tratta di dimagrire semplicemente camminando, con un percorso diviso in quattro parti, di tre mesi ciascuna, una stagione per ogni step. Permette di perdere 5 chili nel giro di un anno senza fare alcuna dieta, rendendo il corpo più snello e più tonico. Nella prima fase, quindi nei primi tre mesi, si tratta di dedicarsi alla camminata.

Perciò nel primo mese l’obiettivo è arrivare a camminare 6 giorni su 7, per 10 minuti. Quindi nella prima settimana si cammina 3 giorni, nella seconda settimana 4, nella terza 5, per arrivare alla quarta settimana con 6 giorni su sette. Nel secondo mese l’obiettivo è portare i 10 minuti a 15 ogni giorno, partendo dallo stesso principio, cioè gradualmente. Nella prima settimana del secondo mese si camminerà per 15 minuti tre giorni su sei e si aumentano di conseguenza. Il terzo mese bisogna arrivare a 30 minuti di camminata al giorno seguendo esattamente la stessa scalata.

L’ideale è camminare andando a lavoro, a fare la spesa, a trovare un amico, o comunque all’aria aperta, magari al parco col cane. Ma per chi ha bisogno di un ambiente controllato va benissimo il tapis roulant in casa o in palestra. La seconda stagione diventa una questione di resistenza. Bisogna portare le proprie passeggiate a 60 minuti al giorno. Quindi nel primo mese bisognerà arrivare a 40 minuti, nel secondo a 50, infine nel terzo, cioè il sesto mese in totale, a 60 minuti 6 giorni su 7.

La terza tranche dell’anno mira ad accelerare il metabolismo e ad aumentare la massa muscolare di gambe e glutei. Bisogna quindi continuare con le camminate di 60 minuti ma aggiungere dei percorsi in salita tre volte alla settimana da fare a passo svelto, più facile per chi si sta allenando col tapis roulant che andrà inclinato del 4 per cento.

Infine negli ultimi tre mesi si mantengono i 60 minuti di camminata quotidiana ma si aggiungono degli scatti di velocità. Quindi, due giorni a settimana si procede con i 60 minuti a passo moderato, altri due giorni si alterano 4 minuti di camminata media con 2 minuti di camminata più veloce possibile, e infine 2 giorni a passo rallentato per riprendersi. E con questo percorso solo camminando si sarà persa almeno una taglia.

Fonte: AllYou