Avere una pancia piatta e bella da mostrare non è mai facile, un po’ per la mancanza di esercizi specifici che dovrebbero essere svolti, un po’ per l’alimentazione non sempre corretta che seguiamo. Con l’avanzare dell’età, poi, raggiungere questo obiettivo diventa ancora più difficile, perché i cambiamenti ormonali incoraggiano un eccesso di calorie e il grasso in eccesso si concentra su questo punto.

L’allenamento con gli esercizi Pilates può aiutare moltissimo per tonificare la pancia e sviluppare i muscoli addominali: si rivela infatti una perfetta arma per coloro che vogliono lavorare sul ventre. Vengono dunque consigliati su Prevention (info in inglese) alcuni esercizi utili in tal senso da svolgere tre volte alla settimana, a giorni alterni. Per ottenere il massimo risultato, bisogna ricordarsi sempre di contrarre i muscoli della pancia.

Galleria di immagini: Esercizi pilates per pancia

Pilates esercizi

Il primo esercizio ci vede sdraiati sulla schiena con le gambe piegate a 90 gradi: alziamo le cosce e teniamo i polpacci paralleli al pavimento. Appoggiamo le mani lungo i fianchi, con i palmi rivolti verso il basso; manteniamo gli addominali contratti e spingiamo la parte bassa della schiena verso il pavimento, dopodiché inspiriamo e abbassiamo la gamba sinistra per due volte, muovendo solo il fianco e arrivando quasi a toccare il pavimento solo con le dita dei piedi: teniamo tutto contratto, espiriamo e solleviamo la gamba due volte per portarla alla posizione di partenza. Ripetere l’esercizio con la gamba destra, e poi 12 volte per ogni gamba.

Anche per l’esercizio successivo bisogna stare sdraiati sul pavimento. Mettiamo le gambe distese a terra, alziamo la gamba sinistra verso il soffitto, teniamo la punta del piede ben tesa e le mani distese lungo i fianchi. Restiamo in questa posizione dai 10 ai 60 secondi e poi facciamo un piccolo cerchio virtuale con il piede, ruotando la gamba mentre questa è ancora distesa in alto: inspiriamo quando iniziamo a fare il cerchio ed espiriamo quando lo si finisce. Stringiamo gli addominali e facciamo sei cerchi per ogni gamba.

Per il terzo esercizio sdraiamoci a terra e mettiamo le mani dietro la testa, alziamo sia le spalle che la testa; quando inspiriamo, ruotiamo il busto verso destra portando il ginocchio sinistro verso la spalla destra, e quando espiriamo, ripetiamo l’esercizio con il ginocchio destro verso la spalla sinistra. Attenzione a non portare i piedi a terra ma mantenere le gambe sospese e ripetere l’esercizio sei volte.

Per il quarto esercizio mettiamoci distese a terra su un fianco, e teniamo il busto in alto tenendoci con un braccio, per mantenere l’equilibrio. Alziamo la gamba destra al livello del fianco e flettiamo il piede in modo che le dita siano rivolte in avanti. Espiriamo dondolando la gamba destra in avanti e cerchiamo di mantenere l’equilibrio, dopo diamo due calci; inspiriamo, mettiamo i piedi dritti e dondoliamo la gamba mettendola davanti a noi. Ripetiamo l’esercizio sei volte senza mai poggiare la gamba a terra e ripetere il tutto dall’altro fianco.

L’ultimo esercizio ci vede distesi a terra a pancia in giù: mettiamo le mani unite sulla fronte, i piedi uniti e comprimiamo i muscoli addominali, dopo alziamo la testa, spalle e petto da terra e ruotiamo il busto prima verso destra, poi verso il centro, e torniamo nella posizione di partenza. Ripetere l’esercizio per sei volte e dopo cambiare lato.