A lungo andare uno stile di vita sedentario, soprattutto se dettato dal lavoro che impone di stare seduti davanti a un computer per ore e ore, può minare non solo la salute – sia a livello di malattie che di fisico e muscoli – ma anche la postura che spesso, a propria insaputa, è quella sbagliata.

Per questo motivo, in ufficio o anche a casa propria, è consigliato svolgere esercizi per la postura mirati a ad alleviare il problema e, se svolto con costanza, a lungo andare anche a risolverlo. Per questo motivo ecco 10 tra quelli più efficaci da svolgere con o senza attrezzi che possono prevedere anche la fitball.

  1. Il primo esercizio può essere svolto anche da seduti sulla sedia dell’ufficio consiste nell’allungare le braccia verso l’alto inspirando, trattenere l’aria per qualche secondo e poi espirare facendo scendere le braccia. Da eseguire due o tre volte almeno ogni una o due ore, ricordandosi di mantenere una postura dritta altrimenti l’esercizio non avrà alcuna efficacia per risolvere il problema.
  2. Il secondo esercizio prevede di poggiare spalle, schiena e fianchi contro il muro con le braccia ad altezza spalle e avambracci piegati di modo da formare un angolo retto. Una volta trovata la posizione giusta basterà far scivolare le braccia su e giù per almeno dieci ripetizioni da effettuare ogni due ore.
  3. Un terzo esercizio, da svolgere sempre con spalle, schiena e fianchi appoggiati al muro prevede, rimanendo sempre in questa posizione di far scivolare i piedi in avanti fino a quando il corpo riesce a resistere.
  4. Il quarto esercizio mirato per la postura viene svolto a terra, a pancia in giù. In questo caso per rimanere più comodi si può mettere sotto un tappetino da ginnastica. Una volta sdraiati basterà stendere le braccia in avanti e contemporaneamente sollevare queste e i piedi per pochi secondi e tornare poi nella posizione di partenza ripetendo l’esercizio almeno cinque volte ogni una o due ore.
  5. Quinto esercizio, sempre da svolgere a terra, è parte di quello che nello yoga viene considerato il saluto al sole: stendendosi sempre a pancia in giù, con gomiti saldi al pavimento poggiando anche gli avambracci, sollevare il busto mantenendo la posizione per dieci secondi. Per l’esercizio va ricordato che l’addome non andrà sollevato ma dovrà aderire al suolo per non incurvare e sovraccaricare la schiena ed è da ripetere per almeno un paio di volte
  6. Sesto esercizio, da svolgere sempre a terra ma a pancia in su con gambe distese e braccia lungo i fianchi. Piegando le gambe verso il petto bisognerà poi andare ad “abbracciarle” fino a rannicchiarsi a uovo. Da ripetere almeno tre volte al giorno o durante le pause, trattenendo la posizione per almeno cinque secondi per poi rilasciare e tornare nella posizione iniziale.
  7. Il settimo esercizio può essere svolto comodamente seduti sulla propria sedia, mantenendo la schiena ben dritta contro lo schienale, ed è utile specialmente per andare a sciogliere i muscoli del collo. Per questo motivo, lasciando morbide le braccia lungo i fianchi basterà fare dei movimenti per cui bisognerà semplicemente girare la testa verso destra, tornando poi al centro per girarla poi a sinistra. Dopodiché bisognerà rivolgere il viso verso l’alto, poi verso al centro per poi abbassarlo cercando di far aderire il mento al petto. È essenziale che durante questo movimento il corpo e la schiena rimanga immobile e che a muoversi sia solamente la testa; inoltre i movimenti svolti dovranno essere svolti delicatamente e non con strattoni altrimenti si andrà a stirare i muscoli e a peggiorare la situazione. Da ripetere almeno ogni ora per cinque ripetizioni.
  8. L’ottavo esercizio, sempre per spalle e collo da svolgere semplicemente da seduti, prevede di piegare il collo prima da un lato e poi dall’alto come se si volesse toccare la spalla con l’orecchio. Anche in questo caso è essenziale mantenere la posizione giusta, muovendo solamente la testa. Da ripetere almeno cinque volte ogni qualvolta si va in pausa o almeno ogni ora.
  9. Il nono esercizio è simile a quello precedente solo che in questo caso ci si avvarrà dell’ausilio delle braccia. Nel momento in cui si piega il collo a destra, passare il braccio sinistro dietro la schiena, con gomito piegato, prendendo il polso con la mano sinistra, mantenendo la posizione per qualche secondo. In questo modo si avvertirà tirare il muscolo del collo nella parte sinistra e sarebbe da ripetere almeno ogni due ore con tre ripetizioni per parte.
  10. Il decimo esercizio va eseguito con l’ausilio di una fitball. Sdraiandosi su questa a pancia in su, tenendo le gambe piegate alzare lentamente il bacino fino a formare una linea retta con le ginocchia e poi tornare alla posizione di partenza. Da ripetere cinque volte per tre ripetizioni almeno una volta al giorno.