Gli esercizi per rassodare il sottobraccia sono tra i più indicati per tutte le donne soprattutto dopo i 40 anni che si trovano spesso a fare i conti con la flaccidità dei tessuti proprio in quel punto. Ecco un allenamento mirato a tonificare i muscoli che si trovano nella parte inferiore del braccio.

Gli esercizi adatti per questa parte del corpo sono quelli che mirano a tonificare bicipiti e tricipiti, riducendo la massa adiposa e definendo i contorni. In abbinamento alla ginnastica occorre fare dei massaggi localizzati e porre attenzione alla dieta.

Per rafforzare il tricipite che è il muscolo posizionato nella parte posteriore del braccio che sostiene i tessuti che salgono verso l’ascella ci sono due semplici esercizi da svolgere ogni giorno per 10 minuti. Il primo esercizio prevede delle flessioni da effettuare in questo modo: davanti alla seduta di una sedia appoggiare le mani sul bordo piegando le gambe e sollevarsi facendo leva solo sulle braccia e riabbassarsi lentamente.

Quando si sale le braccia non devono mai stendersi completamente e, quando si scende, la linea che va dalla spalla al gomito dev’essere parallela alla seduta della sedia. Ripetere 3 serie da 10 tutti i giorni, per un totale di 5 minuti.

Il secondo esercizio si avvale dell’utilizzo di pesetti che possono anche essere sostituiti con delle semplici bottigliette piene di acqua da mezzo litro. In posizione eretta, con le gambe divaricate e i piedi paralleli, impugnando i pesi distendere le braccia lateralmente, con i palmi rivolti verso l’alto. Inspirando, allungare le braccia distese verso l’alto. Espirando riportarle in basso. Ripetere 3 serie da 10 tutti i giorni.

Per quanto riguarda i massaggi ci sono degli oli specifici per tonificare il sottobraccia che possono essere utilizzati comodamente quando si fa la doccia o il bagno. Tra questi le alghe marine abbinate a oli essenziali stimolanti al ginepro e pompelmo.

Per un gommage rimodellante mescolare un cucchiaio di alghe brune in polvere con una capsula di vitamina C e dell’olio di rosa mosqueta. Strofinare la crema ottenuta su spalle, ascelle e sottobraccia sotto la doccia per un effetto scrub e rassodamento delle zone più flaccide.

Per un massaggio stimolante aggiungere a 50 ml di crema neutra di buona qualità 3 gocce di olio essenziale di zedoaria, 2 gocce di olio di pompelmo e 2 gocce di olio di ginepro. Mescolare e applicare un leggero strato la mattina e la sera su braccia e spalle, sulla cute umida dopo il bagno.

Per un trattamento urto utilizzare l’olio di avocado ricco di acidi grassi e vitamine ristrutturanti. Preparare un impacco amalgamando a 4 cucchiai di olio di avocado una capsula di estratto secco di echinacea e una capsula di equiseto. Massaggiare sulle braccia e avvolgere la parte con della pellicola trasparente; lasciare in posa 20 minuti, quindi risciacquare. Ripetere almeno 3 volte alla settimana. Tutti gli oli e le erbe possono essere acquistati in erboristeria.

Infine un valido aiuto può arrivare anche dall’alimentazione che dovrà essere arricchita con grassi ristrutturanti vegetali. L’avocado appunto è un alimento molto ricco di queste sostanze e può essere gustato in abbinamento all’olio di germe di grano e semi di lino.

Fonte: Obiettivo benessere.