Almeno una volta nella vita, magari davanti a un film, ce lo siamo chieste tutte: esiste l’amore a prima vista?

Quel classico colpo di fulmine che, da un semplice primo sguardo, innesca farfalle nello stomaco e un immediato senso di euforia? Se nelle commedie romantiche è ormai un grande classico, infatti, nella vita reale l’amore a prima vista suscita ancora qualche dubbio e perplessità.

Forse esiste, sì, ma si può parlare di vero amore? E quanto dura? Sarebbe bello credere – come facevano gli antichi greci – che il colpo di fulmine altro non sia che una freccia scoccata dall’arco di Eros, infallibile Dio dell’Amore.

Mitologia a parte, però, di recente è stata la scienza a cercare di rispondere all’annosa questione con studi volti a spiegare i meccanismi che si celano dietro all’innamoramento a prima vista.

Secondo la ricercatrice e biologa Helen Fisher, per esempio, il colpo di fulmine esiste davvero e avrebbe uno scopo ben preciso: assicurare la continuazione della specie, una sorta di “scorciatoia” al processo di accoppiamento.

Poco romantico? Aspettate allora di sapere come è stato spiegato l’amore a prima vista da Stephanie Ortigue, docente della Syracuse University: secondo gli studi da lei condotti basterebbero 0,2 secondi perché un primo sguardo inneschi sentimenti d’amore. Ad essere coinvolte sarebbero infatti 12 aree del cervello in grado di rilasciare le sostanze responsabili di euforia e eccitazione, come ossitocina, adrenalina e dopamina.

Ma se è vero che a volte basta un semplice sguardo, altrettanto importante è stabilire di che tipo di sguardo si tratta: secondo gli psicologi John e Stephanie Cacioppo, infatti, se lo sguardo che rivolgiamo a uno sconosciuto è indirizzato al suo volto, può celare sentimenti d’amore, mentre quello orientato più al corpo può essere indice di una semplice attrazione fisica.

Anche per la scienza, dunque, come per Hollywood, l’amore a prima vista esiste davvero. Ma attenzione a lasciarsi andare a facili romanticherie, perché i dati sulla sua durata sono poco incoraggianti: stando infatti a uno studio condotto dalla psicologa Ayala Malack-Pines, solo l’11% delle coppie stabili dichiara di essersi innamorata a prima vista.