L’Inghilterra si porta all’avanguardia in edilizia e pensa ”sostenibile”, investendo in un progetto mirato alla realizzazione di intere città a consumo zero con abitazioni sostenibili. Stiamo parlando delle Eco-towns, le abitazioni ecocompatibili in grado di combattere l’inquinamento ambientale e nelle quali il governo inglese ha investito circa 200 milioni di sterline, equivalenti a 280 milioni di euro.

L’obiettivo del Progetto è quello di promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio. Le prime delle quattro Eco-towns saranno pronte entro il 2016. Ognuna di esse sarà formata da 2500 appartamenti costruite con i criteri costrutti più avanzati e mirati all’efficienza energetica e, quindi, al risparmio energetico.

Sostenibilità in tutti gli ambiti, anche per la mobilità: l’uso di mezzi privati sarà molto limitato, ma ci saranno molti punti per la ricarica delle auto elettriche alimentati da energia solare, parcheggi di biciclette di cui sarà possibile servirsi tramite il bike sharing, trasporti pubblici ad alta efficienza e a basso impatto ambientale.

Il progetto, che all’inizio prevedeva la realizzazione di 10 mila case, è stato ridimensionato a causa delle proteste di cittadini, associazioni e ambientalisti: i primi due contrari alla realizzazione di piccole città prive di adeguate vie di comunicazione stradale e destinate quindi all’isolamento da altri contesti urbani; gli ambientalisti contrari alla costruzione di edifici, pur se sostenibili, che avrebbero portato disagi alla fauna esistente in loco.

Comunque, se pur ridimensionato, il progetto verrà realizzato e consentirà una concreta politica di risparmio energetico: trasporti pubblici e abitazioni saranno tutti ecocompatibili mediante accorgimenti tecnici previsti già in fase di progettazione: energia elettrica fornita da pannelli solari in copertura, calore trattenuto dai doppi infissi, un sistema di recupero e riciclo delle acque piovane.

Tutto un sistema ecocompatibile, dunque, che comprende anche il risparmio idrico. Un modello di città sostenibili anche sotto il profilo economico, a cominciare dal low cost delle abitazioni, ognuna delle quali costerà poco meno di 30 mila euro. Un progetto audace, al passo con i tempi, certamente un esempio da seguire per una vita ed un ambiente decisamente a misura d’uomo.