Belgrado: la Turchia batte l’Italia agli europei di pallavolo per 3 a 2, così la nazionale italiana femminile perde il bronzo e la possibilità di salire sul podio accontentandosi di un quarto posto poco soddisfacente. La Serbia guadagna il primo posto, si impossessa dell’oro femminile dopo aver ottenuto anche quello maschile, battendo la Germania per 3 a 2.

L’Italia non ha certo giocato come nella precedente semifinale contro la Germania ma ha lottato fino al quinto set (21-25, 25-15, 27-25, 19-25, 10-15), mostrando qualche segno di debolezza soprattutto in attacco nonostante uan difesa degna della finale.

Le ragazze hanno combattuto fino alla fine, ma il commissario tecnico Massimo Barbolini ha riscontrato segni di cedimento e discontinuità che hanno fatto meritare la vittoria alla Turchia. Nonostante la buona prestazione le nostre ragazze non hanno avuto la strada spianata, da un lato hanno affrontato sempre grandi rivali dall’altro hanno subìto lo svantaggio di qualche infortunio di troppo.

Ora la squadra deve interrogarsi per migliorare in vista soprattutto della qualificazione al torneo olimpico, deve ricominciare un nuovo lavoro per migliorare i reparti e risollevare gli umori. Accantonare una sconfitta per prepararsi ad una nuova importante sfida.

Queste le parole del CT Barbolini:

“Peccato siamo arrivati vicini a una medaglia e non l’abbiamo presa. Prima della gara con le ragazze ci eravamo detti quanto fosse importante salire sul podio anche se sul gradino più basso. Sarebbe stato un bel risultato. Ci abbiamo provato con tutti i mezzi ma non ci siamo riusciti, ci è mancato qualcosa”.

Fonte: Il Sole24Ore