La diva americana di origini cubane Eva Mendes ha voluto parlare per la prima volta della perdita dell’amato fratello Carlos avvenuta a pochi giorni dalla nascita della secondogenita Amada Lee, frutto dell’amore con l’attore Ryan Gosling.

Intervistata dal magazine “Latina”, l’attrice ha così esternato il misto di emozioni forti concentrato tutto in una sola settimana di qualche mese fa, e di come ancora non riesca ancora a realizzare a pieno quegli eventi così ravvicinati e tanto contrastanti:

Perdere mio fratello ha avvicinato ancora di più la mia famiglia, da sempre molto unita. E poi i miei familiari erano tutti lì per me quando è nata Amada. Abbiamo celebrato un funerale e quella stessa settimana è nata anche mia figlia. È stato tutto molto intenso. E ovviamente anche straziante. A essere del tutto onesta è come se non avessi ancora realizzato quegli eventi del tutto.

Mentre ancora sta elaborando il lutto per la morte del fratello sconfitto dal cancro, adesso la Mendes è pienamente impegnata con le sue due bambine, la piccola appena nata e la primogenita Esmeralda Amada di 22 mesi. Entrambe le figlie hanno ‘Amada‘ nel loro nome in onore della nonna dell’attrice:

È il nome di mia nonna. Quando sono nate avevamo una lista di nomi e, guardandoli, abbiamo scelto quello più adatto. È in puro stile ‘latino’, poi l’abbiamo ‘riciclato’ per la seconda.

Mamma Eva adesso sta cercando di godersi il più possibile le sue bimbe ed è entusiasta di trasmettere loro i valori della sua natìa terra cubana:

Parlo con loro in spagnolo e ascoltiamo continuamente musica cubana. Ogni volta che ho l’opportunità di introdurre la mia cultura, lo faccio […]. Le mie notti sono sempre folli, cerco di sopravvivere. E mi ritengo fortunata per poter passare così tanto tempo con le mie bambine.