L’eyeliner è uno dei prodotti di bellezza davvero irrinunciabile, sia per un make-upeffetto nudo“, che per un look anni ’80 più esuberante. Nonostante ciò va usato e soprattutto scelto con attenzione per trovare quello più adatto ai propri occhi, per colore e consistenza, e per applicarlo al meglio.

La scelta dell’eyeliner deve essere accurata. Prima di tutto bisogna considerare il colore, vista la grande varietà di scelta, dal marrone, al nero, dal viola al blu, con tutte le sfumature comprese. Il nero è perfetto per gli occhi scuri, a differenza per gli occhi azzurri o verdi, meglio puntare su un marrone; il colore verde scuro farà risaltare gli occhi marroni, mentre le varianti da tenere in considerazione per occhi chiari sono argento e grigio carbone.

Poi bisogna scegliere quella dalla formulazione e dalla consistenza giusta, tra eyeliner in matita oppure liquidi. È importante ricordare com le matite siano più facili da applicare, ideali per chi non è ancora abbastanza pratico con questo elemento di make-up, ed è particolarmente consigliata anche per donne mature, essendo più adatto per pelli meno elastiche.

Poi bisogna considerare l’effetto che si vuole ottenere. L’eyeliner in matita dona un look più morbido, per un make-up quotidiano, ottimo per l’ufficio e per tutti i giorni, mentre la versione liquida ha un effetto più definito, quindi per look più forti, da sera, o per le occasioni importanti.

Una volta trovato il proprio eyeliner, prima di passare all’applicazione, bisogna controllare che sia perfettamente a posto, quindi con la punta ben spuntata o senza eccessi di liquido o grumi; solo a questo punto si può passare all’applicazione. L’ideale è avere il gomito appoggiato su una superficie rigida, in modo da tenere l’applicatore il più fermo possibile per poi piegare leggermente la testa di lato e tirare la palpebra verso l’esterno con la mano sinistra, se si sta tenendo l’eyeliner con la destra, in modo da socchiudere l’occhio e rendere la pelle tesa.

Giunte a questo passo, basterà tracciare la linea un po’ alla volta il più vicino possibile all’attaccatura delle ciglia, facendo attenzione a farla apparire appena più spessa sul margine esterno dell’occhio. Se si usa una matita, morbida e meno propensa a seccarsi in pochi istanti, si può creare un leggero effetto sfumato con la punta di un cotton-fioc o con le dita. Da evitare assolutamente con l’eyeliner liquido.

Infine si può ripetere l’operazione sulla palpebra inferiore, sempre rimanendo più aderente possibile all’attaccatura delle ciglia. Questo escamotage, interessante e totalmente da sfruttare per alcune, non dovrebbe essere preso in considerazione da chi ha occhi piccoli: il rischio infatti è di renderli ancora più minuti; se proprio è impossibile resistere alla tentazione, basterà optare per un eyeliner dai toni chiari, come il beige.

Fonte: OurVanity